Blog

News e Tendenze

Riapre il Mercato Orientale di Genova: alla scoperta della Piazza del Gusto

Di il

Share
Riapre il Mercato Orientale di Genova: alla scoperta della Piazza del Gusto
Foto Courtesy of Press Office Mog

Sono passati esattamente 120 anni da quando il Mercato Orientale aprì ufficialmente i battenti per la prima volta nella "Superba" e oggi si presenta a Genova come uno spazio rinnovato, assolutamente nuovo e orientato all’accoglienza. 

Courtesy of Mog

La Piazza del Gusto: 11 corner gastronomici

Il MOG, acronimo di Mercato Orientale di Genova, prende vita nel piano rialzato della struttura, fino ad oggi sconosciuto alla maggior parte dei genovesi.

Courtesy of Mog

Il Mercato - di quasi 2 mila metri quadrati - ospita una suggestiva e luminosa Piazza del Gusto, in cui trovano spazio 11 corner gastronomici orientati alla tradizione genovese, ma non solo. Pesto, pizza, pasta fresca, gelato, carne e panini. E poi l’enoteca, il bar e il ristorante. Un’offerta ricca e innovativa che proietta la Città nel panorama europeo del market nello stile londinese e vittoriano di Coven Garden o in quello, esotico, della Boqueria di Barcellona.

Courtesy of Mog

Ecco in breve i numeri di Mog:

  • 2000 mq di piazza del Gusto 
  • 11 Food Corner
  • 270 posti a sedere 
  • 1 ristorante gourmet con 50 coperti
  • 1 bar centrale con drink list con oltre 100 prodotti
  • 800 mq di soppalco dedicati alla formazione

Courtesy of Mog

Enogastronomia legata al territorio e una ricerca delle materie prime di assoluta qualità con cui chef stellati, insieme alle più importanti realtà gastronomiche genovesi, proporranno piatti e vini di alta qualità e a chilometro zero. Attenzione anche all'ambiente con piatti e stoviglie compostabili. E, naturalmente, non mancherà un ricco programma di eventi dedicato a divertimento, formazione e cultura.

Courtesy of Mog

“Il Mercato Orientale di Genova, come il mercato della Boqueria di Barcellona o il Covent Garden di Londra, sarà il luogo dove incontrarsi per gustare le eccellenze dell’enogastronomia ligure, dove ammirare le librerie del vino, dove fermarsi all’Accademia italiana degli chef e frequentare le scuole di cucina - spiega Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria -. Con questa nuova apertura Genova sarà al pari di altre grandi capitali europee con mercati all’avanguardia in grado di attrarre turisti in location splendide capaci di coniugare tradizione, innovazione e qualità”.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags