Blog

News e Tendenze

Aperitivi a Roma: 9 indirizzi per ogni capriccio

Di il

Share
Aperitivi a Roma: 9 indirizzi per ogni capriccio
Foto Core Bistrot

Aperitivi a Roma: stufi di apericene dove la gente si tuffa di testa in una vasca di cous cous scondito a 7 euro?

Bene, allora siete capitati sull'articolo giusto.
Dopo una dura lotta ecco quelli che, secondo noi, sono i migliori aperitivi a Roma per ogni occasione.
Andremo dalla proposta gourmet a quello biologico, dal locale per aperitivo a Roma che dedica maggiore attenzione ai cocktail o ai vini.

E tranquilli, niente buffet.

Aperitivi Roma: 9 Indirizzi in tutta la città 

L'aperitivo dello chef: 1870 Pigneto

Foto: © Irene Casavecchia Sangiorgi

Aperitivo al Pigneto? Il quartire è una delle vene pulsanti della vita romana. Tra i locali storici come Necci e quelli più giovani, in questo quartiere popolare la scelta è più che ampia, è immensa. 
Eppure in questo mare di possibilità, uno solo è il luogo migliore per un ottimo aperitivo: 1870 Pigneto.
Piccolo, piccolissimo, i pochi coperti e i mattoni a vista sono l'espressione dell'intimità.  Apertura recente, da 1870 potrete accompagnare ad un bicchiere di vino il tris di piatti dello chef Andrea Dolciotti, che cambia ogni giorno a seconda del suo umore.
Trancetti di tonno marinati nello zucchero con puntarelle, medaglioni di rana pescatrice in guazzetto di funghi enoki, trippa di funghi con pomodoro e salsa di pecorino e menta. Ogni giorno è diverso, ma una cosa in comune c'è. 
Che con 8 euro avete assaggiato un micro menù degustazione, bevuto vino di ottimo livello e soprattutto avete capito cos'è l'amore per la materia prima.

1870 Pigneto
Via del Pigneto, 25
Website
Pagina Facebook

L'aperitivo Bio al Ghetto: Dispensa

Il Ghetto di Roma è custode di una tradizione culinaria antichissima. Quella dei carciofi alla Giudia, per intenderci.
Ci si perde tra i suoi vicoli e si sbuca in luoghi mai visti. È in questo modo che ho trovato Dispensa, ottimo locale per un aperitivo a Roma. 
A due passi da piazza Venezia e tre da Trastevere, nella splendida piazzetta delle Tartarughe, fa angolo una vera e propria dispensa pronta ad accogliervi.
Un unico lungo tavolo per condividere e un aperitivo biologico dalla A alla Z.  Anche qui è il vino a comandare (le bottiglie sono poche, ma buone), accompagnato da torte rustiche, frittate, verdure, legumi, riso, pinzimoni, quinoa, insomma di tutto e di più.
Una grande attenzione al prodotto, sia fresco che in scatola e un buon posto anche per chi non mangia glutine (se vi fermate a cena, hanno la Garofalo gluten free!). 
Se invece vi prende voglia di una salsa particolare o di acciughe sott'olio, basta allungare il braccio, prendere il barattolo dalla dispensa, chiedere del pane e condividere il tutto.

Dispensa
Via Paganica, 8
Website
Facebook

 

Aperitivo gourmet in centro: Roscioli Caffè

Aperitivo nel centro di Roma? Più facile a dirsi che a farsi, ma abbiamo anche in questo caso la soluzione: Roscioli Caffè. Uno degli ultimi nati in casa Roscioli che opta per una formula da mattina a sera, aperitivo incluso, o una cena light se non avete voglia di prenotare dall'originale. Qui potete mangiare letteralmente di tutto: focaccia (un must), un tagliere di affettati e formaggi, o qualsiasi cosa addocchierete dietro il bellissimo bancone all'entrata.
Accomodatevi nella saletta interna nel tavolo conviviale dove fare amicizia con i vostri vicini di sedia e fatevi guidare dai bravissimi bartender fra un cocktail d'autore e l'altro.
Occhio ai vini e anche alla tentazione di ordinare la famosa amatriciana di Roscioli a fine aperitivo.

Roscioli Caffè
Piazza Benedetto Cairoli, 16
Facebook


L'aperitivo con la birra: Mozzico

A San Lorenzo di aperitivi ne trovate quanti ne volete: dal solito buffet triste, alla Peroni con due olive in croce. Tutto nel segno del risparmio.
Ma se siete in zona e volete un aperitivo come si deve, Mozzico è il posto perfetto.
Con tre formule per tutti i gusti - vegetariano, onnivoro e de tutto de più - si assaggiano i sapori della tradizione e non, senza cadere nel banale. Chili con scaglie di pecorino, lasagne, bruschette e, naturalmente, i Mozzichi, paste fritte ripiene di cacio e pepe, amatriciana, ricotta e alici e tutto quanto la cucina romana può regalare.
Qui è la birra la padrona di casa: IPA, Belgianale, Fruit Beer, Pumpkin Ale...una carta di artigianali corpose e di altissima qualità, per mettere in chiaro che non solo le uve, ma anche i luppoli hanno tanto da dire.

Mozzico
Via dei Volsci, 80
Facebook

 

L'aperitivo di quartiere: Latteria Garbatella 

Immersa nel silenzio delle case di famiglia, Latteria Garbatella sorge nel pieno del quartiere che le da il nome. 
Lì, negli anni '20, c'era davvero una latteria. Oggi sorge un locale dall'ampio respiro e dall'arredamento di recupero. Vecchio bar, nuova veste.
Federico insegna, fotografa e un altro centinaio di cose. Omar è architetto, coordina eventi e un altro centinaio di cose.
Ecco perché Latteria è il rifugio loro e dei loro amici. E se non li conosci, da quando ti accomodi ti fanno sentire come se fossi sempre vissuto nel palazzo di fronte.
L'aperitivo a Roma qui si fa con cocktail superbi, calibrati partendo da quello che dici di te, dal tuo umore, il loro aperitivo prevede sì il cous cous, ma quello che mamma ha insegnato a Omar, con sentori di menta e profumi di Marocco. E poi pinzimoni e taglieri con salumi e formaggi che si sciolgono in bocca. Se siete in compagnia e volete altra compagnia in un'atmosfera quasi familiare, ecco, non troverete di meglio.

Latteria Garbatella
Piazza Geremia Bonomelli, 9
Website
Facebook

 

Aperitivi a Roma con sushi: Coropuna

Non pensate ai classici roll, perché non ne troverete. Su via di Pietralata, teatro dei romanzi pasoliniani, sorge un ristorante fusion che innesta cucina giapponese e peruviana tra travi di ferro e grandi piante da interni.
15 euro con cocktail, 10 con vino, sono i roll i protagonisti: una porzione con tre tipologie diverse che già dal primo boccone vi fará venire voglia di chiudervi lì dentro per tre giorni consecutivi a mangiare sushi. C'è il Coropuna roll, con avocado, salmone, red tobiko e kumquat, o La Mujer, con tonno, salmone, sfoglia di soia, e wasabi tobiko. Alcuni pendono più verso il mare del Giappone, altri più verso i frutti tropicali del Perù. Alcuni sono fritti, altri al forno, altri ancora crudi. Una piccola esperienza di sapori e consistenze che ha del mistico.
Ovviamente non potevano mancare i cocktail, tra cui spiccano quelli a base di Pisco, l'acquavite peruviana difficile da reperire. 
Ricapitolando: location suggestiva, ottima cucina e cocktail profumati. 
Se vi prende una voglia di sushi cieca, Coropuna è il posto da cui uscirete soddisfatti.

Coropuna
Via di Pietralata, 149B
Website
Facebook
 

L'aperitivo casalingo in zona Monti: APT

Ci sono delle volte in cui l'aperitivo deve essere il più rilassato e intimo possibile: una chiacchiera con amici, una mano da sfiorare, le luci soffuse.
A Monti, in pieno centro, c'è un luogo che è come se foste a casa, la casa di cui avete bisogno per una chiacchiera con amici o per sfiorare una mano.
Tra i migliori cocktail bar di Roma c'è APT, che fa del cocktail un vero e proprio viaggio intorno al mondo curando ogni dettaglio, ogni ingrediente.
Il 12/16/1773 omaggia il Tea Party profumandolo col gin, mentre l'Air Mail nasce da rum e honey water. Rotondi, calibrati, potete berli da soli o prendere un tagliere di salumi e formaggi classico, da dividere in scioltezza sprofondati in divani di pelle tra libri e la compagnia giusta.
Un bel salotto per comunicare, un punto d'incontro per i viaggiatori.

APT
Via Clementina, 9
Facebook

 

L'aperitivo retró al Colosseo: Caffè Propaganda 

Se state passeggiando al Colosseo e avete voglia di rilassarvi senza incappare in squallidi bar da turisti con pizza precotta, c'è un piccolo angolo di paradiso proprio dietro l'angolo.
Caffè Propaganda ricalca i bistrot parigini del primo Novecento con il suo bancone in legno e le panche in pelle, per proiettarvi subito in una calda e accogliente atmosfera retró.
L'aperitivo così come è nato, anche se non nella stessa formula: quel momento prima della cena che serve a preparare la stomaco e fare conversazione. 
Per questo il cocktail o il bicchiere di vino è accompagnato solo da un assaggio dello chef e da qualche chips fatta in casa.
Ideale per chi non vuole fermarsi a questo momento, ma rimanere anche per una cena come si deve, Caffè Propaganda è un salto nel passato dove voci, alcol e cibo sembrano usciti da un quadro di Degas.

Caffè Propaganda
Via Claudia, 15
Website
Facebook

 

L'aperitivo a Centocelle democratico: Core Bistrot

Diciamoci la verità: ai romani non piace spendere troppo, e in genere l'aperitivo nella Capitale non è che un paio di birre con amici e una busta di patatine. Non sempre, però, si deve rinunciare a qualcosa perché non si hanno abbastanza soldi in tasca. 
Core Bistrot è la soluzione al problema. 
Nel frequentato quartiere di Centocelle, con soli 6 euro si può avere un piatto di assaggi misti che vanno dalle bruschette alla panzanella, passando per salumi e pomodori ripieni. La quantità che non ti sazia (e non deve farlo), ma che ti riempie al punto giusto, nel modo giusto.
Particolarità di Core è la corposa scelta di Spritz: classico, Rabarbaro Zucca, Liquore alle more fatto in casa, Lychee e gin, per chi vuole qualcosa di più forte.
Con un arredo essenziale ed elegante e un personale accogliente, è l'ideale per staccare dalla frenesia della città per regalarsi un momento di relax in compagnia.

Core Bistrot
Via delle Palme, 71B
Facebook

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags