Blog

News e Tendenze

Non solo cotoletta, 10 ristoranti tipici a Milano

Di FDL il

Share
Non solo cotoletta, 10 ristoranti tipici a Milano

Metti una sera a cena in una trattoria con cucina tipica milanese. Dove, però? Trovare ristoranti tipici a Milano può essere un'impresa ardua: nel capoluogo lombardo è più facile provare sapori orientali, aperitivi, o piatti del sud dell'Italia.

Per cambiare e andare alla ricerca dell'autentica cucina tradizionale milanese, vi consigliamo dunque qualche trattoria e osteria, dove batibeccare con gli osti o farsi servire dalla gentilezza meneghina, che a volte, lo giuriamo, ancora si scorge. 

Ecco 10 ristoranti tipici milanesi in cui provare l'autentica cucina della città.

TRATTORIA DEL NUOVO MACELLO

Una trattoria di famiglia, trasformata dopo 50 anni da Giovanni Traversone e Marco Troncone, che non ha perso lo smalto e il clima giusto per andare a cercare la Milano gastronomica più ricercata e rinnovata. Cominciando dagli antipasti, il piatto di salumi stagionati è una valida opzione quanto le lumache con acciughe e prezzemolo. Tra i primi c'è anche la possibilità di un risotto con gli stimmi di zafferano e tra la carne c'è ovviamente la “Coteletta” di vitello alta con o senza osso, come da tradizione. Basta lasciarsi andare e tra i tavoli della trattoria c'è posto anche per il pesce e i pisarei e fasò rivisitati.

Trattoria del Nuovo Macello - Via C. Lombroso 20, Milano

 

OSTERIA DELL’ACQUABELLA

osteria acquabella

Tipica trattoria milanese con piatti della tradizione in menu, e qualche minestra che varia a seconda della stagione. Il servizio qui è delizioso, grazie alle ragazze in sala solari e sempre attente, nonostante i tantissimi tavoli.
Qui si mangiano ossobuchi, polpette, zuppe di cipolla, la classica cotoletta e molto altro. La lista dei vini riserva qualche gradevolissima sorpresa.
I prezzi? Decisamente da osteria.

Trattoria dell’Acquabella - via San Rocco 11, Milano
 

BOTTIGLIERIA TRATTORIA DA PINO

La vecchia, cara Milano vi aspetta nella Bottiglieria Trattoria da Pino, ma solo a pranzo: un'ulteriore prova che la cucina è davvero quella popolare che serve non a fare scena, ma a far felice il palato. In menù si trovano il bollito con le sue classiche salse, la gallina lessa, i nervetti e il risotto, insieme a torte salate e tagliata di manzo. L'accoglienza è quella spiccia e poco formale che ci si aspetta in ogni trattoria in pieno stile lumbard. Adorabile come una vecchia zia con la casa in centro. (Foto: likealocalguide)

Bottiglieria Trattoria da Pino, Via Cerva 14, Milano

COOPERATIVA LA LIBERAZIONE

La cooperativa è stata fondata nel 1945 dai partigiani, e infatti i clienti vengono accolti da uno slogan che lo ricorda “Lunga vita ai ribelli”. Aperto dall'ora di pranzo all'una di notte, non c'è posto migliore dove chiudere la giornata, anche solo per una birra al bancone. Perfetto per una pausa lavoro: l'ambiente gioviale e allegro concilia l'appetito che si lascia stuzzicare da trippa, stinco e cotechino, zuppe di lenticchie e broccoli. Tra i secondi c'è lo spezzatino con il riso e altri piatti della tradizione milanese. Non si trascura nemmeno il reparto dolci con la torta paesana che rimanda subito all'infanzia. (Foto: Restalo)

Cooperativa la Liberazione - Via Lomellina 14, Milano.

LA BETTOLA DI PIERO

Arredata come una vera e tipica trattoria, la Bettola di Piero accoglie la sua clientela con il giusto calore, quello di chi è impegnato a far mangiare bene e non ha troppo tempo da perdere. Il menù ha una scelta giusta per garantire la qualità e la freschezza delle preparazioni: dalle cervella fritte al risotto con l'ossobuco e i ravioli al brasato, o con zucca amaretti e mostarda, che si sciolgono letteramente in bocca. Tra i secondi la costoletta alla milanese, l'anatra e i rognoncini di vitello. Ottimi i dolci e perfetti gli abbinamenti con i vini. In cucina si seguono le stagioni e c'è sempre spazio per un piatto del giorno da non farsi sfuggire, soprattutto a pranzo. (Foto: milanoize)

La Bettola di Piero - Via Orti 17, Milano.

OSTERIA ALLA GRANDE

Lo slogan di questa pittoresca osteria è scritto chiaro e tondo sul sito “Ultima roccaforte contro hamburger, cibi per vegetariani, caffé d’orzo e per chi è a dieta!”. In cucina c'è la signora Elena, moglie dell'oste lo Smilzo che ha fatto società con Sintesi. Una combriccola che ha come obiettivo tenere alta la memoria del buon cibo alla milanese con i ravioli al brasato, gli gnocchi fatti in casa, la trippa vera alla milanese e lo stinco al forno cotto nella birra. C'è anche il carpaccio scottato con trevisana e fontina. Ah, e la cassaoeula con le verze e la polenta, se siete almeno in dieci. Prezzi giustissimi.

Osteria alla Grande - Via delle Forze Armate 405, Milano

TRATTORIA MASUELLI S.MARCO

L’insegna recita "dal 1921", e da allora la famiglia Masuelli ha sempre servito della buona cucina milanese in quel di viale Umbria a sud della città.
Milanesi - e piemontesi - nel menu e negli arredi, con arredi Giò Ponti e una cura per i particolari difficile da rintracciare nei nuovi ristoranti patinati della città. Celebre il risotto con Ossobuco e ovviamente anche per la cotoletta e la polenta.

Trattoria Maseulli - viale Umbria 80, Milano 

OSTERIA DEL TRENO

I clienti dell'osteria del treno, dopo essersi seduti nella grande sala Liberty del ristorante, dovranno farsi forza e scegliere tra tutto quello che c'è in menù: dalle pappardelle alle verdure con crema di taleggio alla vellutata di lattuga. Bollito, coniglio marinato con la mentuccia, lumache oppure galletto al forno ripieno di prugne e salsiccia con salsa di mele, cipolle e senape. Ci sono anche i dolci, tra cui è imprescindibile la sfogliatina di ricotta con salsa d'arancia. Un vanto dell'osteria del treno sono i formaggi proposti in una scelta che ha pochi eguali.

Osteria del treno - Via San Gregorio 46, Milano

TRATTORIA MADONNINA

Una trattoria tra le più antiche della città in zona Ticinese. Si respira l'aria spartana della Milano che sta scomparendo e si assaggia la tradizione della cucina tipica con la cotoletta e patate, il risotto giallo, la caseaoula. Piatti semplici, buoni, meneghini DOC. D'estate potete stare sotto il pergolato e d'inverno farvi allietare da una piccola orchestrina tromba e fisarmonica. Il prezzo medio di 20 euro vi sia di stimolo per andare a provare con il vostro palato. (Foto: thechicfish)

Trattoria Madonnina - Via Gentilino 6, Milano

TRATTORIA ALBERO FIORITO 

Quando dici mangiare tipico a Milano, e mangiare low cost: la Trattoria Albero Fiorito in quel di via Pellizzone offre primi da 2,50 euro e secondi da 4 euro.
Direte voi: qual è la fregatura? In realtà nessuna, è che qui il tempo sembra essersi fermato completamente.
L’ambiente è rustico, avvertiamo quelli che da un ristorante cercano il glamour a tutti i costi; niente pranzi romantici, dunque, ma una onesto pasto milanese con qualche influenza del nord est per essere esatti.
Formaggio fritto, minestre, bollito si accompagnano a vino friulano, tovaglie a quadri e osti “antipatici”.
Aperto solo a pranzo, ma attenzione dovete arrivare massimo entro le 13.30.
Spesa media? 15 euro, ma solo se esagerate.

Trattoria Albero Fiorito - via Pellizzone 14, Milano  
 

Alla ricerci di Ristoranti Tipici a Torino? Eccovi accontentati.

ristoranti tipici torino

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags