Blog

News e Tendenze

Quando il caffè ispira il menù: una 'gourmet experience' a Milano

Di FDL il

Share
Quando il caffè ispira il menù: una 'gourmet experience' a Milano

Una bella sfida quella di Nespresso, raccolta da quattro chef famosi italiani: creare un menù ispirato a quattro Grand Cru di caffè dalla grande personalità. È successo il 9 dicembre, a Milano, nel nuovo Ristorante Berton: una delle aperture del settore food più attese della stagione, nel nuovo cuore pulsante della città che si sta preparando a Expo 2015.

Gli chef Andrea Berton, padrone di casa, Pino Cuttaia del ristorante La Madia di Licata (2 stelle Michelin), Giancarlo Morelli dell’Osteria del Pomiroeu di Seregno (1 stella Michelin) e Alfio Ghezzi della Locanda Margon di Ravina (1 stella Michelin) si sono cimentati ai fornelli presentando le loro creazioni a giornalisti, blogger e colleghi chef venuti da tutta Italia.

È stato molto interessante capire come l’estro creativo di ciascuno ha interpretato le diverse caratteristiche dei caffè loro assegnati, creando quattro ricette – una per ogni portata – che FineDiningLovers mette a vostra disposizione.



L’antipasto, opera di Pino Cuttaia, era una Pizzaiola: Baccalà all’affumicatura di pigna. Il carattere intenso e le note speziate di Nespresso Grand Cru Ristretto Origin India ha sollecitato i ricordi di infanzia di questo chef siciliano – tra grigliate e profumo di resina di pino - che ha servito una pizza sottilissima e croccante condita di baccalà affumicato con patate, pomodori, olive nere e basilico.

(Abbinamento: de Vite 2012, Tenuta J.Hofstätter e Acqua Panna).

L’ispirazione di Giancarlo Morelli ha giocato di contrappunto. Il suo Riso selezione Carnaroli con brodo di betulla, crème double e polvere di castagna affumicata ha assecondato il gusto rotondo ed equilibrato di Nespresso Grand Cru Espresso Forte a cui era ispirato, ma ha scelto la delicatezza dei nebbiosi paesaggi autunnali del Nord Italia mentre questo Cru è vigoroso come il continente sudamericano da cui proviene.

(Abbinamento: Joseph Gewürztraminer 2012, Tenuta J.Hofstätter e Acqua Panna)

Ricco e intenso il secondo piatto di Alfio Ghezzi: Piccione, fortunella e cavolfiori crema di barbabietole, chinotto e grappa Sherry Cask ha Nespresso Grand Cru Lungo Forte.
Densa e vellutata la salsa che accompagnava la carne cotta alla perfezione, con la fortunella agrodolce che aggiungeva un tocco di eleganza al palato oltre che agli occhi.

(Abbinamento: Lampante Montefalco Rosso DOC Riserva 2008, Tenute Lunelli e S.Pellegrino).

Per il dessert, Nespresso Grand Cru Ristretto è entrato direttamente a far parte della raffinata preparazione dello chef Berton: Cremoso al cioccolato, caramello, caffè e biscotto allo yogurt, un dolce corposo ma equilibrato in cui l’aroma intenso e persistente del caffè e del cioccolato guanaja erano principi indiscussi.

(Abbinamento: Moscato Rosa 2011, Tenuta J.Hofstätter e S.Pellegrino)

A conclusione di questa Nespresso Gourmet Experience, un’altra degustazione speciale: Nespresso Grand Cru Crealto Special Edition, creato dallo chef Mauro Colagreco (Le Mirazur, Côte d’Azur, France), insieme al Nespresso Coffee Expert Alexis Rodriguez. Un blend molto particolare perché ricorre a long-roasting techniques at low temperatures, le stesse che usa il noto chef stellato nella sua cucina.

Tags