Blog

News e Tendenze

Novità e trasferimenti: il bollettino chef dell’autunno/inverno 2019

Di il

Share
Novità e trasferimenti: il bollettino chef dell’autunno/inverno 2019
Foto Courtesy of Iyo Aalto

Non si fermano mai gli chef. L'autunno è cominciato con tante novità, ma le news non sono finite. Nuove aperture, traslochi, restyling: è giunto il momento di fare il punto sul mondo della gastronomia, fra inaugurazioni e trasferimenti.

Scoprite qui di seguito le principali novità dell'autunno 2019.

Tano Passami l'Olio cambia sede

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Tanopassamilolio (@tanopassamilolio_tanosimonato) in data:

Dopo tredici anni in via Villoresi 16, in zona Navigli, Tano Passami l'Olio, una stella Michelin appena confermata dalla Guida Michelin 2020, cambia sede e si trasferisce in un'altra zona. Ebbene sì, il ristorante dello chef Tano Simonato, uno dei 20 ristoranti stellati a Milano, sta per approdare in via Petrarca 4, in zona Cadorna, in uno spazio che avrà 32 coperti e che sarà aperto anche a pranzo per il business lunch. L'inaugurazione ufficiale è prevista il 24 novembre.

Sara Preceruti arriva a Milano

Il trasloco di Tano Passami l'Olio implica l'arrivo, negli spazi milanesi di via Villoresi 16, di un altro ristorante: quello di Sara Preceruti, giovane chef che trasferisce qui il suo Acquada da Porlezza, sul Lago di Como. La ricorderete per i diversi riconoscimenti che le sono stati attribuiti, dalla stella Michelin ricevuta nel 2010 alla Locanda del Notaio al premio Miglior Chef Donna di Acqua Panna e S.Pellegrino della Guida Identità Golose 2014. L'opening meneghino del suo ristorante è imminente, probabilmente attorno al 15 dicembre. 

Claudio Liu apre Iyo Aalto a Milano

Claudio Liu, patron di Iyo Taste Experience a Milano - l'unico ristorante giapponese in Italia che vanta una stella Michelin - ha da pochi giorni aperto la sua seconda insegna. Dodici anni dopo l'apertura di Iyo Taste Experience, infatti, ha inaugurato in zona Porta Nuova, al primo piano della Torre Solaria, il ristorante Iyo Aalto. Si tratta di un angolo nipponico con due concetti distinti: da un lato il tradizionale sushi banco (con 8 coperti, che ricrea l'atmosfera della tradizione edomae sushi di Tokyo) e dall'altro un elegante ristorante gastronomico, dove è di scena una cucina libera e contemporanea, affidata a Domenico Zizzi, giovane chef che Claudio Liu ha riportato in Italia dopo cinque anni trascorsi in Giappone.

Rinasce il Camparino in Galleria con Davide Oldani

Nel salotto di Milano riapre, dal 14 novembre, il Camparino in Galleria, mitico locale che ha fatto la storia dell'aperitivo. Rinasce con un format inedito, nato dalla collaborazione tra Campari e lo chef stellato del D'O Davide Oldani. Ecco allora un innovativo concept di cucina creato attorno al cocktail pairing, di impronta italiana e particolarmente legato alla città di Milano. Nella storica casa dell'aperitivo, infatti, il nuovo rito sarà all'insegna della tradizione e ruoterà attorno ai cocktail Campari e al Pan’cot, la versione del "pane arrostito" della tradizione, firmata da Oldani. I drink sono siglati da Tommaso Cecca

La pizza di Renato Bosco approda nel centro di Milano

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Renato Bosco (@saporeverona) in data:

Rimaniamo nel centro storico della città meneghina, dove approda anche la pizza contemporanea del veronese Renato Bosco. Per la precisione negli spazi del Mercato del Duomo, dove dal 20 novembre il maestro lievitista aprirà la sua pizzeria, Saporè. Anche a Milano sarà possibile assaggiare i suoi lievitati: dal Doppio Crunch alla morbidissima Mozzarella di Pane, cotta al vapore. 

Davide Scabin apre al Mercato Centrale di Roma

Si chiama Scabeat ed è il nuovo spazio che porta la firma dello chef Davide Scabin (1 stella Michelin al ristorante Combal.Zero di Rivoli) all'interno del Mercato Centrale di Roma, alla Stazione Termini. Il nome fa riferimento alla Beat Generation e alla rottura con il passato: l'intenzione è quella di affrontare in modo diverso la gastronomia, senza dimenticare le radici del passato. Non a caso, il corsivo "Il futuro è ciò che ci siamo dimenticati" campeggia sulla cucina a vista. Scabin definisce "piemontesca" la cucina che propone in questo nuovo ristorante capitolino: la tradizione piemontese viene adattata alla romanità, in un mix inedito. 

Riapre Spazio Niko Romito a Roma

Credito fotografico: Paolo Volonté

Dopo una breve chiusura, a Roma ha riaperto Spazio Niko Romito in piazza Verdi. Il ristorante dello chef 3 stelle Michelin del Reale di Castel di Sangro si evolve in Spazio Niko Romito Bar e Cucina. Cambia il format e si trasforma in un locale all day dining, pensato per essere vissuto dalla colazione alla cena: una fusione tra il classico bar all’italiana, un’osteria con cucina domestica, una sala da tè e un locale da aperitivo. 

Il nuovo ristorante di Pasquale Laera nelle Langhe

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Pasquale Laera (@pasqualelaera) in data:

Pasquale Laera, che ricorderete tra i giovani pupilli di Antonino Cannavacciuolo, di cui è stato sous chef, dopo l'esperienza a La Rei, il ristorante all'interno del Boscareto Resort & Spa, una stella Michelin nelle Langhe, ha intrapreso una nuova avventura in solitaria. Con l'arrivo dell'autunno, infatti, ha aperto il suo ristorante, Borgo Sant'Anna, a Monforte d'Alba. Con lui, in questa impresa, Fabio Mirici Cappa, ex maître del Boscareto.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags