Blog

News e Tendenze

A New York il primo noodle bar stellato. Quando sarà l'ora della pizza?

Di il

Share
A New York il primo noodle bar stellato. Quando sarà l'ora della pizza?
Foto Jeju Noodle Bar - Facebbok

L'America ha ufficialmente  il suo primo noodle bar stellato Michelin. Si trova a New York e si chiama JeJu Noodle Bar.  Si tratta di un ristorante coreano specializzato in ramyun, un piatto a base di brodo molto saporito arricchito con pasta, uova, verdure e carne: molto simile al ramen.

La cucina è nelle mani dello chef Douglas Kim che si è formato in alcuni dei migliori ristoranti di New York, tra cui Per Se, Nobu e Chef's Table at Brooklyn Fare.

La Guida Michelin ha sottolineato come la cucina riesca ad unire elementi e ingredienti unici a un prezzo azzeccato. E hanno proprio ragione, uvisto che una ciotola di ramyun perfettamente eseguito costa tra i 14 e i 17,5 dollari, più un extra se si aggiungono ingredienti costosi, come ad esempio il tartufo. 

Il ristorante, inoltre, offre anche un fantastico brunch con un menu degustazione di sette portate a 42 dollari.

La pizza gourmet stellata

Dopo questa notizia, sorge subito spontanea la domanda: se un noodle bar a New York può ricevere la stella Michelin, perché la "Rossa" non ha ancora pensato di dare il prezioso riconoscimento alle nostre pizzerie gourmet?

In fondo potremmo dire che il "sushi" e i "noodle bar" stanno alla cucina asiatica tanto quanto la pizza gourmet sta all'Italia. Sono anni ormai che i Maestri italiani del lievito madre hanno sviluppato impasti che nulla hanno da invidiare ad alcune preparazioni della cucina stellata. Per non parlare poi della scelta degli ingredienti, dell'estrema ricerca di materie prime del territorio, del contatto diretto con i piccoli produttori, della cura dell'estetica e del dettaglio. Tutti "ingredienti" che potrebbero portare a pieno titolo alcune pizzerie avanguardistiche nel novero dei luoghi stellati.

Impossibile non citare maestri degli impasti come Franco Pepe, già al primo posto di Where to eat Pizza, Guida internazionale alle migliori pizzerie del mondo, Renato Bosco, che ha brevettato la pizza "Crunch", Simone Padoan dei Tigli di San Bonifacio, tra i precursori del movimento, fino al giovane Antonio Pappalardo, che da più di dieci anni si occupa di pizza gourmet. 

Siamo proprio sicuri che le pizze frutto di anni di studio e dei migliori ingredienti del territorio italiano non siano meritevoli di una stella quanto un ottimo piatti di noodle?

La Margherita sbagliata di Franco Pepe e i Noodle del Jeju Noodle Bar, il primo a ricevere una stella Michelin in America.

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags