Blog

News e Tendenze

Dieci ristoranti per riscoprire i colli di Bologna

Di FDL il

Share
Dieci ristoranti per riscoprire i colli di Bologna
Foto Facebook | Hostaria della Rocca di Badolo

Bologna ci fa venire appetito. Sappiamo come cominciare una giornata nel capoluogo emiliano e sappiamo come proseguirla, con una scelta di locali in centro che ci hanno entusiasmato. A sera? Aperitivo nei nostri locali consigliati e pizza di quelle buone (non necessariamente gourmet).

E nel caso ci fosse una giornata di sole e cielo azzurro, di quelle che invogliano a prendere il motorino e uscire dalla città? In quel caso vi suggeriamo dieci ristoranti sui colli a Bologna.

Il concetto di "colli" è piuttosto vago. Noi abbiamo preso in considerazione posti che indicativamente non distassero più di mezz’ora/quaranta minuti in macchina dal centro di Bologna e si trovassero in posizione collinare (possibilmente amena). In un paio di casi la vista non è delle migliori, e la location non propriamente bucolica, ma possiamo assicurarvi che in tutti questi indirizzi mangerete bene. Non fate i precisini: i colli, più che un luogo geografico, sono un luogo del cuore.

Ecco 10 ristoranti sui colli di Bologna dove mangiare bene secondo Fine Dining Lovers

 

Antica Hostaria della Rocca di Badolo

Foto: Facebook | Antica Hostaria della Rocca di Badolo

L’osteria giusta da cui cominciare a conoscere la cucina appenninica. Lo chef Andrea Santacaterina propone piatti a base di funghi, tartufi, marroni e altre primizie di queste montagne. Da provare i primi fatti in casa. Impagabile la vista sulle colline, che vale la mezz’ora abbondante di macchina (e tornanti) per raggiungerlo.

Antica Hostaria della Rocca di Badolo
Via Brento 4, Località Badolo - Sasso Marconi
Sito

Sfoglia Rina

Foto: Facebook | Sfoglia Rina

Qui non ci sono viste pittoresche o romantiche terrazze, ma tutta la qualità della pasta fresca che il laboratorio artigianale Sfoglia Rina prepara dal 1963. Il menu cambia ogni giorno: immancabili tortellini e tagliatelle, ma potreste anche trovare i Tortelletti di patate al porro, il Triangolo ripieno di coniglio in agrodolce, semi di papavero e salsa alla senape, o il Risotto al prezzemolo e carciofi. Encomiabile la scelta di proporre sempre un primo vegano (niente uova nella pasta). È aperto solo in pausa pranzo. Prezzi davvero convenienti - specialmente in un ambiente così curato e piacevole. Se foste troppo pigri per muovervi hanno da poco aperto una succursale in via Castiglione (pieno centro storico di Bologna).

Sfoglia Rina
Via Francesco Petrarca 11, Casalecchio di Reno
Sito 

Trattoria Monte Donato

Foto: Facebook | Trattoria Monte Donato

Attivo dall’Ottocento come “punto di ristoro”, nel 1920 diventa ristorante e albergo e nel 1991 passa nelle mani della gestione odierna. Cucina semplice, di mare e di terra, dalla Polenta abbrustolita e squacquerone agli Spiedini di carne bianca allo zenzero con riso basmati, frittatina e zenzero. La veranda riscaldata, la terrazza panoramica e la posizione (dieci minuti dal centro) lo rendono uno dei posti preferiti per il pranzo domenicale “fuori porta” dei bolognesi.

Trattoria Monte Donato
Via Siepelunga 118, Bologna
Sito 

Il Boccone del Prete

Foto: Facebook | Il Boccone del Prete

Siamo all'interno di un golf club, ma non preoccupatevi: la cucina qui è solida, concreta e poco snob, con qualche excursus, moderatamente creativo, fuori regione. Da provare il menu degustazione dedicato al fritto bolognese. Conto dai 30 ai 50 euro circa.

Il Boccone del Prete
Via Siepelunga 56/4, Bologna
Sito

La taverna del Farneto

Foto: Facebook | La taverna del Farneto

A voler fare i precisi, geograficamente parlando, non siamo sui colli, bensì a San Lazzaro di Savena, ma è un indirizzo molto gettonato per le cene fuori porta “di un certo livello”. Se avete velleità carnivore da soddisfare, questo è il posto giusto. Carne iper-selezionata e declinata in ogni versione: volete sperimentare la suggestione esotica della Tartare di Wagyu con pistacchi di Bronte e cialda di Parmigiano? Azzardare con i Bauletti di faraona e chorizo iberico allo spiedo? O andare sul classico con una bistecca alla griglia? Bel giardino interno.

La Taverna del Farneto
Via Jussi 188, San Lazzaro di Savena
Sito 

Terracotta

Foto: Facebook | Terracotta

Anche in questo caso non siamo propriamente sui colli, bensì alle loro pendici, nelle storiche cantine del Palazzo Stella. Qui da tre anni c'è una giovane coppia che sta rivoluzionando il concetto di km 0 bolognese: piatti essenziali e quasi austeri, presentazioni curate e una stagionalità ultra-rigorosa. Dalla Tartare di manzo con verdure fermentate alla Omelette di uova biologiche con crauti al siero di capra, ci si diverte molto. Carta dei vini interessante. Conto sui 30 euro.

Terracotta
Via Roma 2, Zola Predosa (BO)
Sito

Osteria dal Nonno

Foto: Facebook | Osteria dal Nonno

Se chiedi a un bolognese dove mangiare crescentine e tigelle ti consiglierà sempre e solo un posto: l’Osteria dal Nonno. Il cestino fragrante delle due specialità locali vi arriva accompagnato da una selezione di affettati, sottoli, sottaceti e formaggio - e dal plus della vista sui colli. Dolci fatti in casa e vini del territorio. Posizione comoda, a una ventina di minuti dal centro città.

Osteria dal Nonno
Via di Casaglia 62
Sito 

 

Osteria Colle Ameno

Foto: Facebook | Osteria Colle Ameno

Le hamburgerie artigianali sono arrivate anche in provincia. E lo fanno con stile, per esempio accompagnando la fassona piemontese con pancetta affumicata, pecorino, radicchio e ketchup all'aceto balsamico di Modena, oppure con caprino, maionese, spinaci e granella di arachidi.

Le farine utilizzate per il pane sono biologiche, la carne super selezionata e la scelta di birre artigianali notevolissima.

Osteria di Colle Ameno
Via Borgo di Colle Ameno 3/1, Sasso Marconi
Sito 

Ca' Shin

Foto: Facebook | Ca' Shin

La cooperativa sociale Le Ali ha trasformato i 38 ettari di Parco Cavaioni, e la cascina annessa, in un bellissimo spazio di condivisione. Consultate il ricco programma che trovate online per essere sempre aggiornati sugli eventi. Verdure dell'orto e pasta fatta in casa vengono declinati in una cucina tradizionale, semplice, senza troppe pretese e con diverse proposte vegetariane. Si mangia nell’orto o in veranda.

Ca' Shin
Via Cavaioni 1, Bologna
Sito

Fienile Fluò

Foto: Facebook | Fenile Fluò

Un progetto originale tra i calanchi vicino a Monte Paderno. Il vino è fatto in casa, la cucina si basa su ingredienti del territorio e ricette tradizionali. Si mangia all’interno di un antico fienile restaurato o nello splendido spazio esterno. Organizzano spesso degustazioni e laboratori per adulti e bambini: visitate il sito per scoprire tutti gli eventi in calendario. Vista impagabile.

Fienile Fluò
Via di Paderno 9, Bologna
Sito

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags