Blog

News e Tendenze

Aperitivo (e cena) con vista: i ristoranti con terrazza di Milano

Di FDL il

Share
Aperitivo (e cena) con vista: i ristoranti con terrazza di Milano
Foto Terrazza Gallia - Courtesy of Press Office

L'estate è alle porte - ne festeggeremo l'arrivo "ufficiale" il 21 - ma già il caldo ci fa venire voglia di mangiare all'aperto. E quale modo migliore che gustarsi un buon piatto con vista sullo skyline di Milano?

Fine Dining Lovers ha selezionato per voi alcuni tra i migliori ristoranti con terrazza a Milano.

Ceresio 7

Milano, zona Garibaldi, a due passi dal Cimitero Monumentale, un ex palazzo storico di Enel è oggi la sede del gruppo di moda Dsquared2. Al quarto piano c'è la sorpresa:  Ceresio7.  Un luogo unico ed esclusivo con vista su tutto ciò che di bello Milano può offrire. Aperto nel 2013 da Edoardo Grassi, Luca Pardini e Marco Civitelli, professionisti dell’alta ristorazione e dell’ospitalità di lusso, è il "regno" dello chef Elio Sironi. In un ambiente in perfetto stile newyorkese, potrete riscoprire i grandi classici della cucina italiana e molti piatti creativi. Fil rouge, ingredienti di alta qualità, tocco italiano ed eleganza. Tra i grandi classici di Elio troviamo: Vermicelli all’arrabbiata, broccoli e scampi crudi, Risotto zafferano e ‘nduja, Spaghetti alla carbonara, curcuma e ragù di capesante, Anatra e foie gras, carota e arancia amara e Ravioli di bufala, cipolla alla brace e fumetto di amatriciana. Carta dei vini conta più di 800 referenze, annoverando il meglio della produzione enologica europea, con particolare focus sulle etichette italiane e francesi e una estensione degna di nota su Champagne e vini di Borgogna. Non mancano i Baroli insieme ai prestigiosi toscani, con grandi verticali delle denominazioni e dei produttori più prestigiosi e rari – Sassicaia, Masseto, Gaja - insieme a piccole produzioni da raccontare e far scoprire, privilegiando, dove possibile, le uve storiche e più vocate per ogni regione e territorio. Da non perdere i cocktail abilmente preparati dal Bar Manager Guglielmo Miriello. Tra i cocktail da non perdere: Pride of silk, ispirato alla seta, con ingredienti provenienti dal Giappone, come i kumquat, il mandarino Miyagawa ed il whisky Nikka from the Barrel con sentori di camomilla e miele di acacia e lo Smoking, drink è ispirato all’Old fashion in cui lo zucchero della ricetta originale viene sostituito da uno sciroppo del cocktail “Le Vieux Carrè”. Di grande impatto visivo, viene servito in una bottiglietta in cui viene inserito fumo di legno di ciliegio. Viene poi versato nel bicchiere dove il fumo rilascia l’aroma e diventa evanescente.

Ceresio 7
Via Ceresio 7
www.viaceresio.com

Terrazza Gallia

Al settimo piano dell'Hotel Gallia non potete perdervi  la Terrazza Gallia. Il ristorante progettato da Marco Piva e realizzato con la consulenza e supervisione della famiglia Cerea, offre una vista mozzafiato di Milano dal panoramico del roof-top dell’albergo. La cucina è affidata ai fratelli Vincenzo e Antonio Lebano, chef campani, selezionati dai fratelli Cerea quali loro “delfini”. Gli ospiti si possono accomodare sulla terrazza, per un cocktail o per assaporare il meglio della cucina tradizionale italiana e lombarda con un tocco creativo e contemporaneo. Specialità da non perdere la pizza nuvola, una soffice focaccia con ingredienti di eccellenza e sempre stagionali e lo spaghetto “Miseria e Nobilità”. Il ristorante è aperto per pranzo e per cena con proposte più corpose ma sempre nel segno della semplicità e della creatività del doppio duo Lebano-Cerea. Tra le novità estive da non perdere: Raviolo di melone, burrata e pomodori; Baccalà crudo, albicocca salata, bernese e dragoncello; Riso di semola Gentile allo zafferano ,cipollotto agli agrumi, manzo marinato alle erbe; Ricciola alla brace , pomodoro giallo, taralli, erbe e fiori. Come dolci, Mousse al cocco e ananas , avocado, banana e fregola sarda soffiata.

Terrazza Gallia
Piazza Duca d'Aosta 9
www.terrazzagallia.com

Terrazza Triennale

Immagine: Gianluca Di Ioia

C’è Stefano Cerveni dietro la cucina del ristorante sul tetto della Triennale che, aperto per Expo, ha conquistato i cuori dei milanesi. Location scenografica come poche: vista sul Parco Sempione con lo skyline di Porta Nuova sullo sfondo. Una “osteria con vista” in vetro sotto cui diventa piacevole stare in qualsiasi momento della giornata, anche grazie a un menu senza orari e ai cocktail di Luis Hidalgo.

Terrazza Triennale
Viale Emilio Alemagna 6
www.triennale.org

 

Terrazza Latitude 45

Centrale e panoramica, la Terrazza Latitude 45 di Palazzo Matteotti The Dedica Anthology è una new entry. Il rooftop dell'hotel cinque stelle lusso, ristrutturato di recente dall’architetto Patrizia Quartero, è perfetto per un aperitivo vista Duomo, tra i tetti di Milano. Qui, a cena, si può provare la cucina di Maurizio Lai che si ispira alla tradizione mediterranea.

Terrazza Latitude 45
Corso Matteotti 4/6 
www.dahotels.com

IVORY TERRACE

Per una volta la definizione di "oasi verde nel cuore della città" non viene utilizzata invano: l'Ivory Terrace del Westin è davvero una piccolo gioiello green. Un ascensore che sale direttamente da Piazza Repubblica vi porta ai tavoli, piacevolmente ombreggiati da un giardino pensile. Nel piatto i sapori freschi e semplici della cucina di Augusto Tombolato.

Westin Palace Milan
Piazza della Repubblica 20
www.westinpalacemilan.it

 

IL BAR DELLA RINASCENTE

Siamo "solo" al settimo piano, ma la vista è davvero spettacolare. Dal bar della Rinascente si ha uno sguardo privilegiato sulle guglie del Duomo, da godersi con ogni ora del giorno e sfumatura di luce, dalla colazione all’aperitivo. Banale? Forse. Ma non lo sono spesso le cose più riuscite?

Bar della Rinascente
Piazza Duomo
www.rinascente.it

 

TERRAZZA 12

Uno degli ultimi arrivi tra le "terrazze gastronomiche milanesi". Al decimo piano del Brian & Barry Building troviamo Terrazza12: un lounge bar arredato in modo caldo e accogliente, tra decori geometrici e arredi vintage, con una notevole scelta di miscelati tra classici e nuove proposte. E dopo l'aperitivo, tutti a cena da Asola.

Brian & Barry Building
Via Durini 28
www.thebrianebarrybuilding.it

 

UNICO

Non è una terrazza stricto sensu, ma la vista dal ventesimo piano della WJC Tower, in zona Portello, è tale che non si può non inserire in questa lista. Soprattutto ora che lo chef Felice Lo Basso, che qui aveva conquistato una stella Michelin, ha lasciato lo scettro della cucina a Fabrizio Ferrari, che promette un nuovo menu attinto dalla tradizione.

Unico Milano
Viale Achille Papa 30, Grattacielo WJC 
www.unicorestaurant.it

 

Radio Rooftop Bar

Al decimo piano dell'hotel ME Milan Il Duca trovate il Radio Rooftop Bar (gemello del quello di Londra), 140 mq con vista su Piazza della Repubblica e sull'orizzonte di Porta Nuova.

Metropolitano e cosmopolita, interessantissima carta dei cocktail (noi ci siamo innamorati del Ginger Park: Tanqueray, liquore allo zenzero, miele e succo di mela) che, a orario aperitivo, vi vengono serviti insieme a una selezione di assaggi altrettanto interessanti - e i costi, vista la location, sono davvero competitivi. Volendo si può anche pranzare o cenare, con panini o piccoli piatti.

ME Milan Il Duca
Piazza Repubblica 13
www.melia.com

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

Tags