Blog

News e Tendenze

5 ristoranti del Lazio da provare per una gita fuori porta

Di il

Share
5 ristoranti del Lazio da provare per una gita fuori porta
Foto Paolo Margari/flickr

Immaginate un venerdì pomeriggio di inizio settembre. Il tempo è ancora mite e la voglia di una fuga dalla città per qualche giorno non vi da' tregua. Immaginate di scegliere il Lazio come meta, ma non Roma come destinazione.

Dove andreste a mangiare? FineDiningLovers ha selezionato per voi cinque ristoranti di provincia in Lazio da provare assolutamente

RISTORANTI LAZIO: 5 INDIRIZZI

PASCUCCI AL PORTICCIOLO 

Di ristoranti a Roma abbiamo già abbondantemente parlato, ma di quelli in provincia non si scrive mai abbastanza. Uno dei nostri preferiti è Pascucci al Porticciolo, ristorante pittoresco e stellato a Fiumicino. Intimo, con un menu a base di pesce, frutto di amore e rispetto per il mare, accostato ad ingredienti interessanti - dalla senape all'arancia - , Pascucci al Porticciolo è senz'altro un posto da provare e qui potete leggere la nostra intervista allo chef. Una nota di merito va alla Spigola di Burano in gratin di bottarga e cantarelli neri con infuso viola al miso.

Pascucci al Porticciolo
Viale Traiano, 85 - Fiumicino (Roma)
www.pascuccialporticciolo.com

IL TORCHIO

Continuiamo il nostro viaggio delle province laziali e spostiamoci a Tivoli dove si trova Il Torchio, un luogo giovale ma distinto, con un menu eterogeneo e vivace. I piatti proposti prevedono sia carne che pesce - si va dal polpo e patate violette ai vari tagli di carne - e l'atmosfera che si respira lo rende un posto adatto ad una fuga dalla città o in cui fermarsi dopo una giornata a passeggio nella campagna laziale. 

Il Torchio
Via Maremma Inferiore, all'interno dell'Hotel Cristallo Relais - Tivoli
www.ristoranteiltorchio.com

COLLINE CIOCIARE

Una delle tappe che dovreste assolutamente fare, almeno una volta, è alle Colline Ciociare, il ristorante stellato dello chef Salvatore Tassa. Tassa, chef dal profilo interessante e stellato, ha un profondo rispetto del territorio e lo traspone tutto nei suoi piatti, creando una cucina di territorio dalla personalità spiccata. Il menu si divide in grandi classici della cucina di Tassa, parliamo ad esempio dell'agnello cotto in aghi di pino e un menu "infinito" con le proposte dello chef.  Il ristorante, immerso nel bosco, è il posto ideale in cui rifugiarsi quando tutto traligna. 

Colline Ciociare 
Via Prenestina, 27 Acuto (Frosinone)
www.collineciociare.it

CASA TUSCIA

Quello che vi colpirà di questo ristorante nel cuore della Tuscia viterbese è la cucina d'antan, semplice ed efficace, gustosa e legata al territorio. La cucina è di quella tradizione che ci piace molto, anche perché sorge nella patria degli olii e dei tartufi. Un luogo chic al punto giusto e con una bella storia da raccontare. Il guanciale croccante e la crema di fiocco della Tuscia sono degni di nota e si legano perfettamente con gli altri ingredienti. 

Ristorante Casa Tuscia
Via di Porta Romana, 15 Nepi (Viterbo)
www.ristorantecasatuscia.it

ANTICO VICO

Come si dice in questi casi, l'Antico Vico di Gaeta è un ristorante "de core". Cucina tradizionale, ambiente informale e un menu variegato, fanno dell'Antico Vico un posto che può riservare più di una - piacevolissima - sorpresa culinaria. Un luogo dove si respira il mare a pieni polmoni perfetto per staccare dal tran tran quotidiano. 

Antico Vico
Via Vico II del Cavallo 2/4, Gaeta (Latina)
www.anticovico.it

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

Tags