Blog

News e Tendenze

Langhe stellate: 10 ristoranti da provare

Di il

Share
Langhe stellate: 10 ristoranti da provare
Foto 21.9

Quando pensiamo alle Langhe, terra di vini pregiati e di tartufi nel cuore del Piemonte, la prima località che ci viene in mente è certamente Alba.

Questa caratteristica cittadina è, in effetti, un po' la piccola capitale dello splendido territorio bagnato dal Tanaro, con eccellenze della ristorazione come Piazza Duomo di Enrico Crippa (tre stelle Michelin) e Larossa di Andrea Larossa (una stella Michelin). 

Ma oltre ad Alba, ci sono un sacco di altre perle da scoprire, più o meno note, tra le colline e ed i sentieri delle Langhe. 

Ecco altri dieci ristoranti stellati delle Langhe che vi consigliamo di provare e amare. 

Locanda del Pilone, Madonna di Como - Alba

È vero, siamo ancora nel territorio di Alba. Ma per provare la cucina del territorio rivisitata dallo chef Federico Gallo bisogna spingersi in Località Madonna di Como. In questa antica ad accogliente corte, la Locanda del Pilone accoglie gli ospiti con il suo personale sempre attento e oltre millequattrocento etichette di vini. Una stella Michelin.

Strada della Cicchetta 34, Località Madonna di Como - Alba (CN)
Sito

Damiano Nigro / Villa D'Amelia, Benevello

In una sala fatta di sontuose vetrate ed una piacevole vista delle colline, lo chef Damiano Nigro vi porta alla scoperta della sua visione di alta cucina. Tre i menu proposti, di cui uno vegetariano, una vera chicca in una terra in cui la carne è quasi immancabile in un pasto. Una stella Michelin. All'interno della stessa struttura anche il ristorante DaMà, più informale e sperimentale, curato sempre da chef Nigro. 

Località Manera 1, Benevello (CN)
Sito

La Madernassa, Guarene 

Foto: Brambilla Serrani

La Madernassa si presenta come una splendida tenuta di campagna con tanto di piscina. Ma è molto di più: all'interno è possibile infatti provare la cucina di Michelangelo Mammoliti, giovane chef il cui slogan potrebbe essere "Eat local". Mammoliti omaggia, con i suoi piatti, il territorio, pur arrichendoli di quella che è la sua esperienza: ora con tecniche esotiche, ora con ingredienti della sua infanzia e della sua memoria. Una stella Michelin.

Località Lora 2, Guarene (CN)
Sito

All'Enoteca, Canale

Quello che lo chef Davide Palluda propone non è soltanto un viaggio gastronomico ma un viaggio nella storia. Qui il suo menu piemontese in chiave creativa viene preparato utilizzando non solo con i migliori ingredienti del territorio ma utilizzando, spesso e volentieri, tecniche di cottura antiche. Certo, a rendere l'esperienza speciale aiuta anche la location: due sale molto eleganti ed il cortile di un asilo ottocentesco. Una stella Michelin.

via Roma 57, Canale (CN)

Antica Corona Reale, Cervere

In una location davvero incantata, uno stabile del 1815 con caminetti e volte di mattoni, Gian Piero Vivalda accoglie i suoi ospiti con il calore del suo staff e dei suoi piatti della tradizione. Tajarin e tartufo non mancano mai. L'Antica Corona Reale ha due stelle Michelin.

via Fossano 13, Cervere (CN)
Sito

Marc Lanteri Al Castello, Grinzane Cavour

Poco distante da Alba troviamo quella che è una dimora storica nel vero senso della parola: l'antica dimora di Cavour. Qui lo chef Marc Lanteri, metà piemontese e metà provenzale, prende ispirazione dalle sue origini e da un’infanzia trascorsa nel piccolo paese di Tenda, poco oltre il confine con la Francia, creando piatti visionari e deliziosi che spesso impiegano ingredienti locali. A gestire il ristorante è Amy Marcelle Bellotti, storica collaboratrice dello chef. Una stella Michelin.

via Castello 5, Grinzane Cavour (CN)
Sito

Osteria Arborina, La Morra

Soltanto 30 coperti per il ristorante di Andrea Ribaldone, chef talentuoso che gioca spesso con i sapori e le consistenze dei suoi piatti. Il menu di Osteria Arborina si può definire piemontese contemporaneo e la sala rispetta questa filosofia, con la sua eleganza classica impreziosita di elementi di design. Una stella Michelin.

Frazione Annunziata 27, La Morra (CN)
Sito

21.9, Piobesi d'Alba

Qui si possono trovare le Langhe più autentiche. Immerso nei vigneti, il ristorante 21.9 si trova all'interno di una splendida tenuta. Dietro ai fornelli, lo chef Flavio Costa propone la sua cucina che difinisce "calda, moderna, istintiva, lineare ed immediata". Immediata, sì, i suoi piatti sono infatti quasi tutti costruiti su tre ingredienti principali, difficilmente qualcuno di più. Una stella Michelin.

Località Carretta 4, Piobesi d'Alba (CN)
Sito

Il Centro, Priocca

Se amate il fritto misto piemontese, questo è l'indirizzo che fa per voi. Elide Mollo prepara infatti piatti piemontesi gourmet e oltre 600 etichette di vino. Il ristorante è informale, molto accogliente, tra arredi di legno e antiche abat-jour. Una stella Michelin.

via Umberto I 5, Priocca (CN)
Sito

Guido da Costigliole, S.Stefano Belbo

Ormai l'avrete capito, difficile trovare un angolo di Langhe che non sia ricco di storia. Questo ristorante è l'ennesima conferma: ad ospitare la cucina dello chef Luca Zecchin è infatti un monastero del Seicento, oggi trasformato in hotel. Il menu è langarolo 100% e la scelta dei vini è ampia. Una stella Michelin.

Località S.Maurizio 39, S.Stefano Belbo (CN)
Sito

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags