Blog

News e Tendenze

Terme gourmet, 11 ristoranti fine dining in località termali

Di il

Share
Terme gourmet, 11 ristoranti fine dining in località termali
Foto Villa Eden Merano

Siamo onesti: concedersi qualche giorno di meritato riposo è sempre una buona idea.

Le terme naturali sono un toccasana d'inverno, quando scaldano il cuore e la neve cade (come a Prè-Saint-Didier e a Bormio); in primavera ed autunno, periodo ottimale per la remise en forme (molto gettonate in questo senso Ischia, Montecatini Terme e Salice Terme); persino d'estate, magari come tappa no stress di un tour di vacanza (strategica la posizione di Telese Terme). Ci sono poi luoghi del benessere in cui le acque non nascono propriamente termali (non hanno pertanto determinate temperature quando sgorgano in superficie) ma sono comunque benefiche, come quelle di Merano, che può contare su un vasto impianto spa ed un'aria sana, quasi "marittima".

Se state pensando ad un break in totale relax, tra vasche di acqua calda, trattamenti per il corpo e massaggi, non potete certamente trascusare anche l'aspetto gastronomico. In fondo cosa c'è di più rilassante, a conclusione di una giornata dedicata al proprio benessere, di un'ottima cena

Abbiamo così pensato di fornirvi alcuni indirizzi interessanti da provare, tutti vicini (se non direttamente interni alle strutture) a stablimenti che hanno fatto del termine Salus per Aquam la propria filosofia. Di seguito 11 ristoranti gourmet in località termali suggeriti da Fine Dining Lovers

11 ristoranti gourmet in località termali

Merano (Trentino Alto Adige): Eden's Park

Merano, caratteristica cittadina dell'Alto Adige votata al turismo e nota per il vino, è particolarmente rinomata per l'offerta benessere e la gastronomia. Qui si trova una struttura termale imponente e moderna che conta un gran numero di vasche a disposizione degli ospiti, situata in centro città (che ha anche un piacevole bistrot interno). 

Sulle colline troviamo Villa Eden - The Leading Park Retreat, un hotel cinque stelle gestito con eleganza dall'irreprensibile Angelika Schmid. Anche la struttura propone decine di trattamenti di qualità, da quelli estetici a quelli medici.

E chi non segue un regime dietetico, cui è dedicata una sala da pranzo ad hoc, può concedersi una cena gourmet davvero speciale. Con vista sul giardino, il ristorante Eden's Park è seguito dal giovane e talentuoso chef Philipp Hillebrand, che ama trattare e valorizzare i prodotti del territorio, scelti personalmente. A coronare l'esperienza degli ospiti (sia interni che esterni alla struttura) del menu degustazione è la cordialità della sommelier Elisa Gufler.

Eden's Park
c/o Villa Eden - The Leading Park Retreat, via Winkel 68/70, Merano
Sito

Ischia (Campania): Danì Maison

Ischia è per antonomasia l'isola delle fonti termali. Qui un gran numero di visitatori vengono a rilassarsi da ogni parte del mondo annualmente. Le strutture che offrono trattamenti benessere e cure con acque termali sono sparse su tutto il territorio, non solo nel comune di Ischia. 

Gli indirizzi orientati al fine dining sono una manciata ma, se vi trovate alle Terme di Ischia, e volete provare qualcosa di speciale, l'indirizzo gourmet è solo uno: il Danì Maison di Nino di Costanzo. Il ristorante, due stelle Michelin, vede come protagonista una cucina campana che diventa contemporanea, valorizzata nelle rivisitazioni dei menu degustazione e mai modificata nella propria essenza. Notevole l'offerta delle etichette.

Danì Maison
Via Montetignuso 4, Ischia
Sito

Saturnia (Toscana): I Due Cippi da Michele

Le terme di Saturnia sono celebri a livello planetario: non solo per l'efficiente struttura ricca di charme che propone trattamenti benessere, ma per le "vasche naturali" a cui il pubblico ha libero accesso. Davvero scenografiche. 

Spostandosi un po', in questo comune dell'entroterra toscano incontriamo il ristorante I Due Cippi da Michele. Si tratta di un'attività a gestione familiare interamente concentrata su un'offerta di carne di grande qualità. Iniziando dalle tartare di antipasto, passando per i primi piatti della tradizione toscana, non è possibile saltare un taglio realizzato alla brace, aromatico e succulento. Attuale ed informale la proposta del Meat Bar dove, servito ad un tavolo in legno, si può provare un aperitivo differente, fatto di calici pregiati e degustazioni carnivore.

I Due Cippi da Michele
piazza Vittorio Veneto 26A, Saturnia
Sito

Salice Terme (Lombardia): Cà Vegia

Apprezzate per i trattamenti - anche medici - che offrono e probabilmente meno conosciute di altre realtà similari, sono le terme presenti nella provincia di Pavia. A breve distanza possiamo trovare le Terme di Rivanazzano, le Terme di Miradolo e le più ampie Terme di Salice. Qui tra piscine, fanghi, sauna ed aerosol, ci si cura e si riposa. 

Proprio nel comune di Godiasco Salice Terme è possibile degustare raffinati piatti di pesce e carne da Cà Vegia, all'interno di un casolare rustico dell'800, accogliente con i suoi dettagli curati e la pietra a vista. La cantina è molto fornita; d'inverno ci si scalda accanto al fuoco, d'estate si gode del dehors.

Si può anche alloggiare nelle camere della locanda.

Cà Vegia
via Diviani 27, Godiasco Salice Terme
Sito

Telese Terme (Campania): Krèsios

Nella provincia di Benevento, in piccolo borgo con meno di 8000 abitanti, sgorga un'acqua sulfurea, apprezzata da secoli per le sue proprietà curative. Che vogliate accedere alla struttura termale per rilassarvi a bordo vasca o andare alla scoperta delle Antiche Terme Jacobelli (oggi parco naturale, dove si possono ancora osservare i resti delle cabine private per la balneazione, due piscine di acqua sulfurea ed una bouvette), sappiate che Telese Terme è diventata negli ultimi anni una vera a propria meta gastronomica.

In questo comune campano, presso il bel casolare di famiglia rimesso completamente a nuovo, troviamo Krèsios, il ristorante una stella Michelin dello chef Giuseppe Iannotti. Non si tratta di un semplice ristorante: qui ha sede anche lo Iannotti Lab, un laboratorio di cucina in cui il giovane cuoco, particolarmente legato alla propria terra, sperimente senza sosta.

Altro indirizzo interessante, sempre nella stessa cittadina, è La Locanda del Borgo. Anch'esso può vantare la stella Michelin.

Krèsios
via San Giovanni 59, Telese Terme
Sito

Sirmione (Lombardia): L'Orangerie

Sirmione, splendida cittadina che con eleganza si affaccia sul lago di Garda, è nota ad un pubblico internazionale come destinazione di relax. Oltre alle strutture dedicate al benessere, le Terme di Sirmione possono contare su una serie di strutture alberghiere  di lusso davvero confortevoli. Su tutte spicca il Grand Hotel Terme, con il suo ristorante L'Orangerie. Vista mozzafiato, un'eleganza pacata, una cucina gourmet declinata in chiave healthy, ne fanno certamente l'indirizzo ideale per i food lover più esigenti. 

Qui non ci si dedica soltanto ai trattamenti, la località è infatti ricca di storia, con tanto di edifici storici e le sorprendenti Grotte di Catullo, evidente testimonianza dell'amore degli antichi Romani per il rito delle terme. E poi si può sempre fare un giro in barca sul lago...

L'Orangerie
c/o Grand Hotel Terme, viale Marconi 7, Sirmione
Sito

Lamezia Terme (Calabria): Ex Trappeto

La maggior parte delle persone conosce forse Lamezia Terme per il suo aeroporto. La città calabrese è però la sede, come suggerisce evidentemente il nome, delle antichissime Terme di Caronte, un hotspot da tener presente se passate da qui diretti verso qualche località marittima estiva. La struttura propone diversi trattamenti, oltre alla possibilità di immergersi nelle fonti. A breve distanza si trova anche una piccola area free. 

In centro città l'imprenditore Danilo Greco ha dato vita qualche anno fa ad un progetto decisamente contemporaneo. Ex Trappeto è un locale informale dall'anima fine dining. Se infatti qui è possibile fare un gustoso aperitivo, con una buona selezione di superalcolici e liquori, o mangiare un hamburger gourmet, il menu svela anche le creazioni raffinate dello chef Giuseppe Torcasio, giovane cui il mondo dell'alta ristorazione guarda con sempre maggior interesse. 

Ex Trappeto
vico Stocco I, Lamezia Terme
Sito

Pré-Saint-Didier (Valle d'Aosta): Petit Royal

Le QC Terme Pré Saint Didier hanno portato a nuova vita da alcuni anni le storiche terme della Valdigne. Nel piccolo comune montano, quest'eccellenza del benessere può vantare, tra i diversi servizi proposti agli ospiti, una piscina esterna particolarmente estesa, in cui abbandonarsi totalmente al calore dell'acqua. Come sfondo le Alpi, preferibilmente innevate. 

È bene ricordarsi che siamo ad una decina di minuti dalla mondanità di Courmayer e dei suoi tanti ristoranti. L'indirizzo del momento per chi ama l'alta cucina è senza alcun dubbio il Petit Royal dello chef Paolo Griffa, fresco di stella Michelin. Il ristorante si trova all'interno del Grand Hotel Royal e Golf, anch'esso dotato di un'intima spa.

Petit Royal
c/o Grand Hotel Royal e Golf, via Roma 87, Courmayer (a 6 km da Pré-Saint-Didier)
Sito

Bormio (Lombardia): Salone dei Balli

Durante l'estate da qui si parte per diverse escursioni. Ma d'inverno Bormio è davvero speciale e, che si tratti dei Bagni Vecchi o dei Bagni Nuovi (entrambi gestiti attualmente dal colosso QC Terme), l'appuntamento con il benessere è d'obbligo. 

Direttamente all'interno del Grand Hotel Bagni Nuovi, si trova l'imponente Salone dei Balli, certamente il più elegante indirizzo nei dintorni. Se le pareti decorate, il grande camino, gli antichi lampadari sono all'insegna dello sfarzo, a riequilibrare tutto ci pensano le portate realizzate dalla cucina, di un'eleganza pacata che pone sempre al centro il gusto. 

Salone dei Balli
c/o Grand Hotel Bagni Nuovi, via Bagni Nuovi 7, Valdidentro, Bormio
Sito

Montecatini Terme (Toscana): La Pecora Nera

In provincia di Pistoia, Montecatini Terme è una cittadina con poco più di 20.000 abitanti, sede di un'importante stazione termale. Si trova al centro della Valdinievole e ogni anno viene visitata da migliaia di utenti che si recano qui per i trattamenti.

All'interno dell'Albergo Ercolini e Savi si trova l'accurato ristorante La Pecora Nera. In cucina lo chef Angelo Casalaspro si diletta in ricette creative di mare e di terra, in cui, ad esempio, il pesce dell'arcipelago toscano incontra i frutti di bosco di Montecatini. Per un menu dai sapori locali, ben distinti e comprensibili anche per una clientela internazionale.

La Pecora Nera
c/o Albergo Ercolini e Savi, via S.Martino 18, Montecatini Terme
Sito

San Pellegrino Terme (Lombardia): Ristorante Collina

Uno dei progetti maggiori del gruppo QC Terme: aprire le Terme di San Pellegrino, nell'omonima cittadina montana lombarda, all'interno di quello che fu il casinò disegnato dall'architetto Romolo Squadrelli. Oggi quindi, l'imponente edificio liberty ospita vasche, saune, bagno turco ed è meta di visitatori in cerca un po' di sano relax. 

A circa mezz'ora d'auto, ad Almenno San Bartolomeo, c'è una tappa gourmet certamente interessante: si tratta del Ristorante Collina. Arredato in stile minimal, quasi nordico se le stanze non fossero poi scaldate da alcuni quadri e dalle tavole imbandite. Essenziali anche gli impiattamenti dello chef Mario Cornali, con le sue portate (sia nel menu alla carta che in quello degustazione) in cui non manca mai il pesce. Due ambienti lo rendono un posto speciale: la cantina e la Cigar room munita di camino.

Ristorante Collina
via Capaler 5, Almenno San Bartolomeo (a 23,5 km da San Pellegrino Terme)
Sito

Segui FineDiningLovers anche su Facebook