Blog

News e Tendenze

World Restaurant Awards: seguite il live coverage di Fine Dining Lovers

Di il

Share
World Restaurant Awards: seguite il live coverage di Fine Dining Lovers

E' iniziato il conto alla rovescia per la prima edizione dei World Restaurant Awards: appuntamento infatti il 18 febbraio a Parigi per una cerimonia di premiazione in grande stile che si ispira alla notte degli Oscar.

Fine Dining Lovers è Media Partner di questo entusiasmante esordio e proporrà una copertura live per tutta la durata dell'evento, annunciando in diretta i 18 vincitori - uno per ciascuna categoria - oltre all'attessissimo premio "Restaurant of the Year". Trovate qui tutte le categorie e i cinque ristoranti nominati in ogni shortlist.

Il nostro team sarà operativo nella capitale francese, pronto a offrirvi interviste esclusive con i protagonisti direttamente dal red carpet, e a mostrarvi il backstage per trasformarvi in veri insider. Non perdete tutti gli aggiornamenti sulla pagina Instagram di Fine Dining Lovers per vivere il brivido della premiazione, attimo dopo attimo.

Gli ideatori di questo importante evento internazionale, che vuole mettere in luce le varie sfaccettature di un settore in continua evoluzione, sono Joe Warwick e Andrea Petrini.

Oltre 100 esperti del settore, tra cui chef come Yannick Alléno, Elena Arzak, Alex Atala, Massimo Bottura, David Chang, Dominique Crenn, Hélène Darroze, Daniel Humm, René Redzepi, Ana Roš e Clare Smyth, oltre ai maggiori esperti della stampa internazionale, sono stati chiamati a selezionare i candidati in gara nelle 18 categorie (qui trovate la lista completa).

Gli Awards sono divisi in 2 categorie: 12 'Big Plates' dedicati a coloro che promuovono l'eccellenza e l'integrità, cercando di valorizzare al meglio la diversità che si trova nel mondo della ristorazione e 6 'Small Plates', che verranno assegnati ai ristoranti che valorizzano le sfumature culturali contemporanee riconoscendo il ruolo chiave dei social media e che tentano di sovvertire le mode gastronomiche attuali ma, allo stesso tempo, difendono le tradizioni.

Tra gli italiani nominati vi ricordiamo Retrobottega nella categoria "No Reservation Required", Da Gorini nella categoria "Arrival of the Year", Lido 84 con la Cacio e Pepe cotta nella vescica di maiale dello chef stellato Riccardo Camanini nella categoria "House Special", Roscioli nella categoria "Red-Wine Serving Restaurant". Senza dimenticare Massimo Bottura: lo chef figura infatti nella categoria "Event of the Year" con il suo festival Al Meni, che porta in scena la Rimini dei suoi sogni, e nella categoria Ethical Thinking con il suo grande progetto internazionale contro lo spreco di cibo Food For Soul.

Siete curiosi di scoprire chi parlerà e chi farà il miglior discorso durante la premiazione? Volete sapere chi sarà il "Restaurant of the Year" e chi vincerà nella categoria "Enduring Classic"? E chi sarà il "Tattoo-Free Chef of the Year"?

Allora unitevi a noi! Potrete camminare sul tappeto rosso e scoprire in diretta i vincitori di questi entusiasmanti "Oscar" del Food!

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags