Blog

News e Tendenze

Cosa si mangia nei ristoranti dei giudici di Top Chef Italia?

Di FDL il

Share
Cosa si mangia nei ristoranti dei giudici di Top Chef Italia?
Foto Mirazur

Sono 4 chef stellati molto diversi l'uno dall'altro, i giudici di Top Chef Italia, ma tutti, in un modo o nell’altro, hanno fatto la storia dell’alta cucina.

Dopo aver visto i ristoranti dei concorrenti del programma di Canale 9, è il turno di dare uno sguardo alle insegne dei giurati, tutte ben conosciute dai gourmet.

Annie Feolde, ad esempio, insieme al marito ha portato l’Enoteca Pinchiorri all'eccellenza assoluta: l’antica insegna fiorentina vanta oggi 3 stelle Michelin, riconoscimento che condivide solo con altri 7 ristoranti in Italia. Per non parlare di Moreno Cedroni, lo chef marchigiano diventato famoso per il suo sushi all’italiana e per i suoi due locali a Senigallia e a Portonovo, di cui uno con due stelle Michelin.

Insomma, tutti gli chef di cui parliamo prima di essere giurati di Top Chef Italia sono dei grandissimi maestri. E i loro ristoranti vi faranno capire perché.

ANNIE FEOLDE - ENOTECA PINCHIORRI

Annie Feolde, sebbene francese di nascita, è una delle ambasciatrici della cucina italiana nel mondo, e oggi patron del ristorante che dirige con il marito Giorgio. In cucina c’è Riccardo Monco, che insieme a Italo Bassi - il quale però ora ha aperto un suo ristorante a Verona - ha conquistato tre Stelle Michelin. Adesso in cucina insieme a lui c’è Alessandro Della Tommasina.

L’Enoteca Pinchiorri vanta una delle cantine più ricche del pianeta, motivo in più per regalarsi un'indimenticabile esperienza gastronomica in questo templo dell’alta cucina italiana.

Quanto si spende?
Stiamo parlando di un tristellato Michelin, quindi i prezzi sono inevitabilmente molto elevati.
Si parte da un Menu Scoperta (4 piatti) a 175 euro vini esclusi e si arriva, con i menu di stagione come quello di Autunno 2016 - un omaggio alla cucina italiana (8 portate), a 275 euro a persona vini esclusi.

Dove Via Ghibellina 87, Firenze
 

MAURO COLAGRECO - MIRAZUR

L’impietoso giudice italo-argentino Mauro Colagreco ha due Stelle Michelin sul confine italo-francese con il suo Mirazur, che proprio nel 2016 festeggia 10 anni di vita
piatti mirazur
I suoi piatti d’artista hanno fatto la storia della cucina mediterranea, piatti che prediligono prodotti di stagioni e tantissime verdure.

Quanto si spende?
Diversi i menu degustazione, dagli 85 ai 150 euro vini esclusi.

Dove 30, Avenue Aristide Briand, Mentone (Francia)

MORENO CEDRONI - Madonnina Del Pescatore e Il Clandestino

moreno cedroni top chef italia

Due Stelle Michelin per La Madonnina del Pescatore e un ristorante estivo sulla spiaggia fra i più belli d’Italia: Clandestino Sushi Bar.
Mangiare da Moreno Cedroni significa assaporare il pescato in un percorso di scoperta sempre nuovo e creativo. In particolare l’esperienza de Il Clandestino si rinnova ogni anno, con un menu tematico sempre diverso. Quest’anno ad esempio i piatti erano ispirati alla Via della Seta
via della seta
Foto: ©Brambilla Serrani

Quanto si spende?
Alla Madonnina del Pescatore il menu di degustazione “Vicino alla tradizione” ha un costo di 100 euro e prevede 8 portate con bevande escluse, mentre il menu "Mariella e Moreno" - 11 portate - ha un costo di 135 euro.
Per Il Clandestino i costi sono leggermente più contenuti: il "Susci Seta" ad esempio viene proposto 85 euro (bevande escluse) e ovviamente è disponibile anche un menu alla carta tutto a base di pesce.

Dove
Madonnina del Pescatore - Via Lungomare, 11, 60017 Marzocca di Senigallia AN
Clandestino - Località Baia di Portonovo, Ancona

GIULIANO BALDESSARI - Aqua Crua

Cosa avrà mai da dire sulla storia della cucina italiana un giovane chef come Giuliano Baldessari? Il "giudice Zen" prima di aprire il suo Aqua Crua è stato per 10 anni sous chef Massimiliano Alajmo a Le Calandre (3 Stelle Michelin). Con il suo ristorante a Barbarano Vicentino ha invece conquistato in pochissimo tempo una stella Michelin. 
aqua crua
Cucina a vista, anzi trasparente, un occhio al design e soprattutto pace e convivialità che regnano sovrani in tutto il ristorante. 
Approfittatene e andate a provarlo prima che le prenotazioni diventino troppe.

Quanto si spende?
Il percorso completo si chiama I Frattali e ha un costo di 80 euro (abbinamento vini escluso). Per i consigli del sommelier invece il menu completo è di 130 euro. Il nuovo menu inaugurato nel 2016 ha invece un costo di 130 euro (vini esclusi). 

Dove 
Piazza Calcalusso, 11, Barbarano Vicentino (VI)

 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook

Tags