Chambers of Curious: a Roma si scopre il gin

chambers-of-curious-2017
Ottobre 02, 2017

Chambers of Curious: a Roma si scopre il gin

Chambers of Curious è la nuova esperienza proposta a Roma da Hendrick's Gin: pronto a entrare in una camera di misteri, segreti e atmosfera novecentesca?

Dall’Inghilterra al Giappone, dall’Olanda all’Italia, tutti amano il gin. Dry, profumato, intenso, a ognuno il suo.

Forse non tutti sanno che il gin, o la sua versione preistorica, nasce proprio in Italia come bevanda medicamendosa. Le “botaniche” crescevano a profusione in quel di Salerno e dintorni, distillate da monaci e farmacisti forniti di alambicchi per le loro proprietà curative. A cavallo tra 1200 e 1300 si era ormai diffuso un po’ ovunque, in Europa, come popolarissimo energizzante. Ma la patria ufficiale del gin è una sola, l’Inghiterra.

Oggi Hendrick’s Gin si prefissa di aprire la mente attraverso percorsi sensoriali a base alcolica mirabolanti e retrò. Per farlo, quale luogo migliore delle strade del centro romano? Signore e signori, tra cripte e volte di tufo, arriva a Roma GIN Hendrick’s: Chambers of the Curious.

Lasciati alle spalle i gatti di Torre Argentina si entra in un mondo magico fatto di grammofoni, luci soffuse e bicchieri che tintinnano. Dal 29 settembre all’8 ottobre in Via delle Botteghe Oscure 33 prende forma un gioco per menti elastiche capace di farvi tornare bambini. Gin tonic (con cetriolo, mi raccomando) e ricette sono opera di Patrick Pistolesi, barman capo in quel di Caffè di Propaganda. Albume d’uovo, lime e ottime limonate sicule sono le basi per i cocktail, disponibili anche in altri locali capitolini: Litro, Jerry Thomas, Club Derriére, Freni e Frizioni e tanti altri.

Tra una tigre impagliata e le musiche di Django Reinhardt che escono dal grammofono, si entra in un appartamento senza spazio e senza tempo. Le Chambers ospitano mentalisti, sezionatori di cervello e prestigiatori che riservano agli ospiti trattamenti davvero definibili come esclusivi: gin di ottima qualità, maghi, mentalisti e paleontologi pronti a giocare con le vostre sinapsi e una location su due livelli arredata secondo il gusto dei primi del Novecento.

 

Come una festa di Paul Poiret. Come David Lynch con più bicchieri. Come il mago di Coney Island nelle immagini sgranate dell’epoca. La Coney Island del mago Mancini, da Centocelle, Roma.
Che è pure più spassoso.

Cosa Gin Hendrick’s: Chambers of the Curious

Quando dal 29/09 al 8/10

Dove Via delle Botteghe Oscure, 33

Web WebsitePagina Facebook

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook

 

 

Cosa

Chambers of Curious: a Roma si scopre il gin

quando
Ottobre 02, 2017
dove

Non perderti tutti gli eventi consigliati da

Fine Dining Lovers