S.PellegrinoFine Dining LoversAcqua Panna

S.Pellegrino Young Chef 2016

La più entusiasmante ricerca di giovani talenti a livello mondiale

Andrea Berton: "L'errore più grande in cucina? Non rispettare gli orari"

Andrea Berton: "L'errore più grande in cucina? Non rispettare gli orari"

Dopo Cristina Bowerman e Alessandro Negrini, è tempo di fare quattro chiacchiere con un altro dei sei giudici della finale italiana di S.Pellegrino Young Chef 2016Andrea Berton, del Ristorante Berton, Milano.

Il 20 giugno a Milano verrà finalmente selezionato il finalista italiano che questo autunno se la dovrà vedere con altri 19 colleghi provenienti da tutto il mondo per il titolo mondiale di migliore chef under 30. 

Abbiamo sentito lo chef stellato e gli abbiamo chiesto quali sono gli sbagli che un giovane che entra in cucina non deve mai commettere.

Quali maestri l'hanno ispirata quando era un giovane chef?
Gualtiero Marchesi perché è il padre della cucina italiana; il mio obiettivo da giovane era andare a lavorare da lui e ho fatto di tutto per raggiungerlo.

Cosa cerca in uno Young Chef nel 2016?
Cerco la voglia di essere sempre costante, curioso. Un ragazzo deve avere motivazione e deve essere capace di non arenarsi davanti alle difficoltà. Cerco insomma cose molto normali per chi vuole intraprendere questo percorso.

Quali errori non deve mai commettere un giovane chef?
Non rispettare gli orari, sottovalutando questo aspetto del lavoro. Chi si comporta in questo modo non ha capito che mestiere sta facendo.

Ingredienti, tecnica, genio, bellezza e messaggio: quale secondo lei è la Golden Rule più insidiosa? 
Il messaggio: bisogna essere molto bravi per saper trasmettere un messaggio con un solo piatto. Per farlo ci vuole tanta personalità.

Quale piatto porterebbe a S.Pellegrino Young Chef se fosse oggi uno chef under 30 ?
Porterei sicuramente i miei piatti che sto realizzando a base di brodi; l’idea dei brodi secondo me è innovativa e la porterei a una competizione internazionale come questa.
 

Segui Fine Dining Lovers anche su Facebook