Dove mangiare i migliori dim sum di Milano: la nostra mappa

Dove mangiare i migliori dim sum di Milano: la mappa

Foto Dim Sum

Dove mangiare i migliori dim sum di Milano: la nostra mappa

17 Giugno, 2021

Quali sono i migliori dim sum di Milano? Classica domanda che si pongono tutti gli appassionati di cucina cinese e, in particolare, gli amanti dei caleidoscopici bocconi che in Oriente vengono proposti durante il rito del tè, lo yum cha. Serviti nei tipici cestini di bambù, i dim sum sono piccoli assaggi cotti al vapore, fritti o saltati in padella. I più diffusi sono i mitici ravioli declinati in tante maniere (con cui spesso identifichiamo i dim sum), ma non mancano involtini di verdure, fagottini ripieni e bao (panini cotti al vapore). Insomma, tanti piattini golosi che in Cina vengono portati a tutto il tavolo, per un momento conviviale, all’insegna della condivisione. Scoprite, qui di seguito, dove mangiare i migliori dim sum di Milano.

 

Dim Sum

Dim Sum

Foto Instagram | dimsumilano

Dim Sum a Milano è stato il primo ristorante a tema, nato per far scoprire alla città i piccoli morsi della cultura cinese. Con l’idea di proporre un’alternativa alcolica al tè - con cui vengono normalmente serviti in Oriente. Così, qui, ravioli al vapore e involtini si accompagnano alle bollicine, portando in tavola la gioia di vedere tanti piccoli e colorati bocconi in un colpo solo.

Elegante e glamour, senza dubbio Dim Sum è uno degli indirizzi che offre più scelta, con un ampio ventaglio di declinazioni, creative e ricercate variazioni sul tema che spaziano dalla carne al pesce alle verdure, tra ripieni a base di gambero e zenzero, capesante, wagyu e molto altro. Il tutto ritmato da sorsi di Champagne. 

Mu dimsum

Mu dimsum

Foto courtesy Mu dimsum

Mu dimsum è un ristorante aperto da qualche anno che, in poco tempo, ha conquistato i palati meneghini, diventando uno degli indirizzi di riferimento per mangiare dim sum a Milano. Si tratta infatti di un luogo nato proprio con l’intento di fare conoscere la più autentica tradizione della cucina cantonese e di Hong Kong. Nel frattempo sono nate anche altre sedi vocate allo street food (in Corso Como 9 e in via Paolo Sarpi 2 ).

Da quest’anno, alla regia del “ristorante madre” di via Caretto, che si caratterizza per spazi curati e raffinati, è arrivato lo chef Chang Liu. Vi resteranno nel cuore il bao nero al vapore con oro, ripieno di maiale bio caramellato, ma anche i ravioli al vapore al tè matcha ripieni di astice. Per un assaggio completo, da provare le “combo”a base di carne o di pesce.

 

Ravioleria Sarpi

Ravioleria Sarpi

In via Paolo Sarpi trovare dei buoni ravioli cinesi non è certo difficile, ma in questo posto ormai di culto è possibile ordinarli, vederli preparare al momento e, in pochi minuti, mangiarli passeggiando. In alternativa, si possono acquistare freschi e cucinarli a casa. Ecco, la Ravioleria Sarpi è questo e molto altro. Tutto viene rigorosamente fatto con farine bio e carni certificate. 

Ci sono ravioli carne di maiale e zenzero – i più buoni – e vegetariani, ma da provare assolutamente sono i Baozi, panini cinesi cotti al vapore ripieni di carne. Troverete anche l’omelette cinese, fatta al momento sotto i vostri occhi, oltre a involtini di verdure fresche e il Mo, il panino con carne di maiale stufata 12 ore (ci sono due sedi: via Paolo Sarpi 25 e via Paolo Sarpi 27). 

 

Maoji Street Food 

Maoji Street Food

I proprietari sono gli stessi di Mao Hunan, ma qui siamo in Piazza Aspromonte, dove un tempo sorgeva un ristorante thailandese. Come recita il nome la specialità è il cibo di strada: ravioli, involtini, baozi riempiti al momento con sfilacci di carne ma anche ottime costine di maiale.

Particolarissimi quelli ripieni di edamame, vi faranno sognare quelli all'anatra. Come recita il nome la specialità è il cibo di strada: ravioli, involtini, baozi riempiti al momento con sfilacci di carne ma anche ottime costine di maiale. Particolarissimi quelli ripieni di edamame, vi faranno sognare quelli all'anatra. Da non perdere i Maoji Bao.

 

Kungfu Bao 

Kungfu Bao 

Siamo a Nolo, viale Monza: qui si trova un altro locale specializzato in dim sum, Kung fu Bao. Come per Maoji Street Food il kitsch dell’ambiente è sovrano, ma il contesto è assolutamente perfetto per farvi immergere nella cucina cinese proposta.

Abbastanza varia la carta dedicata ai ravioli e ai pani ripieni, tutti fatti a mano. I più particolari senza dubbio quelli ripieni di Taro (una radice piena di amido molto simile alla patata). Per i più coraggiosi ci sono anche i Bao dolci, ripieni di crema all'uovo: provate ad intingerli nella soia, se volete un risultato inaspettatamente godurioso.

Mao Hunan

Mao Hunan

Mao Hunan, ovvero la cucina della regione dell'Hunan a Milano, molto speziata e piccante, dai risvolti insoliti. Il piccolo locale in via Porpora, diventato celebre per il murales di Mao (sì, quel Mao), oltre a zuppe caldissime e ottime frattaglie offre anche una buona selezione di dim sum, fatti a mano e serviti in maniera inedita con salse direttamente nel piatto. Da ordinare i ravioli di maiale o gamberi alla griglia, quelli in brodo alla Sichuan o direttamente la zuppa di Wanton.

Shangri-La

Shangri-La

Ambiente classico, con pareti rivestite in legno, soprammobili in giada e tovaglie bianche. Anche da Shangri-La la carta dei ravioli e degli "antipasti"- come alcuni ancora considerano i dim sum a Milano -  è abbastanza variegata. Qui ci si lancia anche su  interpretazioni con impasto al nero di seppia e uova di pesce, ma i must sono le combinazioni più semplici. 

 

Mi-Cucina di Confine

Mi-Cucina di Confine

Ambiente di design, buon servizio e soprattutto tanti dim sum da provare: da Mi-Cucina di Confine, fra Amendola, Buonarroti e Tre Torri, si mangia una cucina cinese di nuova generazione e si può scegliere fra ravioli al vapore con pasta al nero di seppia e ripieni di branzino, gamberi in pasta fillo fritti, ravioli di manzo al tartufo o quelli stile Hong Kong con carne e gamberi. In menu tantissime altre proposte fra noodles e una buona sezione dedicata alle verdure. 

 

Lon Fon

Lon Fon

Foto Instagram | pui_ling_lonfon_milano

Ravioli di granchio o di gamberi al vapore, speciali all’acqua o classici di carne alla piastra: Lon Fon è un ristorante cinese celebre a Milano, non solo per piatti come la mitica anatra alla pechinese, ma anche per i suoi dim sum. Oltre ai ravioli anche il Toast di Gamberi e molti piatti a base di tofu, da provare senza troppe remore visti i prezzi abbastanza contenuti.

Ghe Sem

Ghe Sem

Foto courtesy Ghe Sem

Finiamo con una bellissima fusione di esperienze e tradizioni: quella cinese e quella italiana. Da Ghe Sem i dim sum a Milano si fanno all’insegna della contaminazione culturale: le ricette tradizionali incontrano i ripieni italiani, con qualche guizzo creativo a base di ingredienti ricercati, fra capasanta, tartufo, seppia e ikura. Interessanti e per nulla scontati quelli a base di verdura.

L'abbinamento con i cocktail che occhieggiano all'Oriente funziona, l'ambiente informale ma colorato conquista. Un ottimo indirizzo, perfetto per un aperitivo o una cena leggera. La cucina propone quasi esclusivamente ravioli e baozi e qualche altro antipasto fusion, quindi attenzione a non arrivare troppo affamati. Alla prima sede di via Monti 26 si è aggiunta quella di via Borsieri 26, in Isola.