Lago di Como caput mundi: i ristoranti da non perdere sulle sponde del Lario

I ristoranti da non perdere sul lago di Como

Lago di Como caput mundi: i ristoranti da non perdere sulle sponde del Lario

Il lago di Como è sempre più fine dining. Tra novità e classici intramontabili, scopri gli indirizzi da non perdere
19 Luglio, 2021

Con l'aumento del turismo nazionale - meglio ancora se di prossimità -, sono molti i lombardi che hanno scoperto e riscoperto il lago come meta delle proprie vacanze. 

Che sia per l'escursione in giornata, per un weekend di relax o per un soggiorno esclusivo, il Lago di Como è da sempre frequentato da un turismo d'élite che apprezza la buona tavola, dal fine dining ricercato ai prodotti locali. 

E proprio con questa stagione turistica le sponde del Lario, dalla provincia comasca a quella di Lecco, si costellano di nuovi indirizzi gourmet che hanno cambiato rapidamente la morfologia della ristorazione locale, tra nuove aperture firmate e pop-up di successo. 

Non resta allora che imbarcarci per questo tour gastronomico gli indirizzi imperdibili.  

 

Berton al Lago

Berton al Lago

All'interno dell'intimo hotel 5 stelle Il Sereno è possibile accomodarsi al tavolo del ristorante Berton al Lago, 1 stella Michelin nata dalla collaborazione del noto chef Andrea Berton

Qui lo chef Raffaele Lenzi dimostra tutto il suo talento con quattro menu degustazione, oltre alle proposte à la carteClassici, in cui spuntano i pesci di lago; Contrasti, in un'alternanza di sapori accesi e tenui; Vegetali, tuberi e radici, interamente vegetale; Fidarsi, costituito da 9 portate scelte dall'executive chef.

Materia

Materia

Una stella Michelin, il ristorante Materia è il laboratorio creativo dello chef Davide Caranchini, che lavora in equilibrio tra prodotti locali (tra cui gran parte della materia prima vegetale che proviene dal suo orto).

Con lui, in quest'avventura all'insegna dell'alta cucina, i responsabili di sala Ambra Sberna e Marco Sberna; mentre Luca Sberna si occupa dei vini.

Ristorante Il Filo

Il Filo

Si tratta del ristorante del Filario Hotel & Residences e, come la struttura, gode di una vista magnifica. 

Pranzo e cena al Ristorante Filo sono al contempo un’esperienza culinaria e un ritorno alle origini. Il menu intende omaggiare la ricchezza della tradizione italiana - da quella locale fino al Sud - senza mancare di sorprendere con abbinamenti inaspettati.

Ristorante Mistral

Mistral Villa Serbelloni

In un ambiente senza tempo, il lussuoso Grand Hotel Villa Serbelloni può contare su una ristorazione diversificata, capace di accontentare un pubblico con i gusti più differenti. Tre i bar: Verri's BarTerrazza DarsenaPool & Beach Bar.

Ecco dunque i ristoranti: accogliente, di classe e dal tocco informale è La Goletta, mentre punta all'intimità della vista mozzafiato il Ristorante Mistral, una stella Michelin. Entrambi sono diretti dallo chef Ettore Bocchia che se nel primo omaggia la cucina regionale, nel secondo riscrive con creatività la tradizione italiana, nel rispetto della stagionalità.

Silvio

Ristorante Silvio Bellagio

Dal 1919 il nome Silvio è sinonimo a Bellagio di ospitalità e della migliore cucina locale. Negli anni la famiglia Ponzini modernizzato le camere dell'omonimo hotel e aggiunto la possibilità di soggiornare in diversi appartamenti distribuiti nel comune incastonato nel Lario. 

La proposta di pesce d'acqua dolce è ancora oggi unica ed inimitabile, tra riso e persico, agone in carpione, filetto di savetta, coregone in salsa verde, zuppa di bottatrice e tanto altro.

Ristorante La Terrazza Gualtiero Marchesi

Ristorante La Terrazza Gualtiero Marchesi

Ampia l'offerta food del sontuoso Grand Hotel Tremezzo. Ci sono L'Escale Trattoria e Wine Bar, il T Pizza, il T Bar, il T Beach e Dimmidisì, servizio personalizzato di cene private negli angoli più suggestivi della struttura.

E poi c'è l'intramontabile La Terrazza Gualtiero Marchesi dove, guardando il lago, si possono gustare i piatti più iconici del padre dell'alta cucina italiana. E il tempo si ferma.

Mystic Burger

Mystic Burger

Foto Modestino Tozzi

A Como - così come nelle sedi di Montorfano e Carate Brianza - Mystic Burger è un indirizzo informale capace di trasformare in esperienza gourmet ogni morso al più diffuso degli street food. 

E lo fa impiegante per i propri hamburger certamente materie prime di prima scelta ma soprattutto grazie agli abbinamenti sempre audaci ed azzeccati. Con alcune limited edition firmate da nomi noti della ristorazione nostrana, dal "vicino" Davide Caranchini a Misha Sukyas.

In zona fa un buon prodotto anche l'insegna concorrente Como Burger, presente nel capoluogo, a Cernobbio ed Erba. 

L'Aria

L'Aria

Al Mandarin Oriental Lago di Como, a Blevio, ecco L'Aria, il ristorante una stella Michelin che propone una cucina dall'approccio moderno e contemporaneo.

Un ambiente sobrio e leggero, perfettamente integrato nel contesto naturale e architettonico, fa da cornice a un’esperienza rilassante e conviviale. Ai fornelli il nuovo resident chef Massimiliano Blasone.