Olive in salamoia - Fine Dining Lovers

Foto: iStock

Olive in salamoia

Seguite gli step della nostra ricetta per preparare delle deliziose olive in salamoia fatte in casa.

01 Ottobre, 2021
Average: 4 (2 votes)

porzioni

6

Tempo Totale

0 HR 30 MIN

ingredienti

Olive
2 kg
Sale
100 g
Acqua
q.b.
Alloro
10 foglie

Preparazione

Le olive in salamoia sono una conserva facile da preparare a casa, che permette di rendere commestibili le olive appena raccolte, spesso amare e dal sapore poco gradevole. La raccolta delle olive avviene a fine settembre e per tutto il mese di ottobre: questo è il momento perfetto per metterle in salamoia, in modo da poterle conservare e gustare per il resto dell’anno.

Ideali per accompagnare un drink all’ora dell’aperitivo, ma anche per arricchire un antipasto all’italiana, le olive sono uno stuzzichino da conservare in dispensa e tirar fuori alla prima occasione. Olive verdi o nere, acqua, sale e… pazienza: ecco gli ingredienti semplici ed essenziali di cui avrete bisogno per preparare le olive in salamoia. Si tratta di una ricetta "della nonna" semplice, che richiede però un lungo periodo di macerazione. 

Ecco gli step da seguire per fare delle ottime olive in salamoia a casa.

Step 01

Per preparare le olive in salamoia, iniziate procurandovi delle olive verdi, o nere biologiche e mature. Dopo aver scartato quelle danneggiate o ammaccate, lavate le le altre accuratamente. Mettetele in una grande ciotola, copritele completamente d’acqua. Le olive dovranno restare a mollo per 15-20 giorni, cambiando l’acqua due volte al giorno. Questa operazione aiuterà a renderle meno amare.

Step 02

Trascorso questo tempo, sciacquate le olive, scolatele e fatele asciugare all’aria. Preparate una salamoia facendo bollire 1 litro d’acqua salata con 100g di sale. Raggiunta l’ebollizione, togliete l’acqua dal fuoco e lasciatela raffreddare.

Step 03

Mettete le olive all’interno di vasetti di vetro sterilizzati, sistemate in ogni vasetto delle foglie d’alloro e riempiteli con la salamoia, fino a coprire completamente le olive.

Step 04

Chiudete i barattoli ermeticamente e rovesciateli su una superficie. Dopo una mezz’oretta, potrete sistemarli in un luogo fresco e asciutto, dove dovranno restare per 30-40 giorni prima di poter degustare le vostre olive in salamoia.
 

Consigli e varianti

La salamoia è un'antica tecnica di conservazione dei cibi che consiste nell’immergere gli alimenti in una soluzione concentrata di acqua e sale. La quantità di sale usato ha un forte impatto sul risultato finale e sulla durata del tempo di stagionatura delle conserve. Il procedimento per preparare le olive in salamoia è facile, basta seguire dei piccoli accorgimenti per ottenere un risultato ottimale.

Iniziamo dalla scelta delle olive. Sapete che differenza c'è tra quelle verdi e quelle nere? Le olive verdi sono più acerbe, mentre quelle nere sono state lasciate a maturare sull'albero. Le prime sono più amarognole, le seconde più dolci e ricche di olio.

La prima fase della ricetta è molto importante, perché permette di “deamarizzare” le olive appena raccolte. L’acqua assorbirà lentamente l’amaro delle olive appena colte e dovrete cambiarla due volte al giorno. Quanto tempo tenerle a bagno? Dipende dal tipo di olive scelte e dal loro grado di maturazione. Vi consigliamo di assaggiarne una dopo 10-15 giorni per capire se è possibile passare allo step successivo della ricetta, oppure è meglio lasciarle ancora a mollo in acqua.

Se volete, potete arricchire il gusto delle vostre olive in salamoia aggiungendo altri ingredienti all’interno del barattolo: timo, semi di finocchio, aglio e, perché no, un peperoncino rosso che le renderà gradevolmente piccanti.

Ricordate di seguire sempre le linee guida del Ministero della Salute per le conserve domestiche.

Come servire le olive in salamoia?

Quando aprirete il vasetto di olive, probabilmente noterete una patina bianca sulla superficie dell’acqua: non vi preoccupate, capita spesso nelle conserve in salamoia. Prima di servire le vostre olive, sciacquatele per bene per eliminare questa patina e dissalarle un po’.

Le olive in salamoia sono un finger food perfetto per i vostri aperitivi con gli amici. In alterativa, potete anche condirle con un filo d’olio e qualche aroma e servirle come antipasto, insieme ai salumi e ai formaggi.

Conservazione

Una volta aperto, conservate il vasetto di olive in frigorifero e consumate le olive nel giro di un paio di settimane. Se iniziano ad avere un cattivo odore o un sapore amarognolo, è preferibile evitare di mangiarle.

Se siete appassionati di conserve, scoprite anche come fare le olive sotto salecome preparare i sott’aceti fatti in casa.

CERCA RICETTE