Capitone fritto

capitone-fritto

Capitone fritto

Il capitone è un secondo piatto tipico della cena di Natale, soprattutto nella cucina napoletana: ecco una ricetta facile per prepararlo fritto e in carpione.

28 Novembre, 2013
Ancora nessun voto

Cucina

Stagione & Occasione

porzioni

8

Tempo Totale

0 HR 30 MIN

ingredienti

Capitone
2, da 600 g l'uno
Farina Bianca
100 g
Farina Gialla
50 g
Alloro
2 foglie
Aceto di Vino Bianco
1 bicchiere
Olio di Arachidi
Per la frittura
Sale

Preparazione

Ricette con capitone: come preparare il capitone fritto

Per preparare il capitone fritto iniziare prendendo i capitoni e, senza spellarli, suddividerli in pezzi di circa 6 cm. di lunghezza, scartando testa e coda.

Porre i pezzi in uno scolapasta e sciacquarli abbondantemente sotto un getto d'acqua fredda, fino a quando non abbiano perso ogni impurità.

Versare in una padella due bicchieri di olio per friggere e portarlo a temperatura; nel frattempo infarinare bene i pezzi di capitone lavati, unendo le due farine e friggerli lentamente, rivoltandoli spesso.

Perchè risultino ben cotti anche internamente ci vorranno 10 minuti circa: a quel punto adagiarli su carta assorbente da cucina, spolverizzare il capitone fritto di sale fino o doppio e servirlo in tavola caldi con un contorno di insalata di rinforzo.

Se avanzasse qualche pezzo, si può sistemare ancora caldo in una pirofila, spolverizzarlo di sale e irrorarlo con tutto l’aceto e condito con le foglie d’alloro. Conservare questo carpione in luogo areato e asciutto e servire in tavola nel giorno dopo.

insalata-di-rinforzo

Insalata di rinforzo napoletana

Ricetta successiva