Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Liguria gourmet: i ristoranti da provare per scoprire il nuovo volto del mare

Ristoranti Liguria

Foto courtesy Langosteria Paraggi

Liguria gourmet: i ristoranti da provare per scoprire il nuovo volto del mare

In una delle regioni più amate per le vacanze, un inedito fermento gastronomico sta portando aria di novità. Ecco gli indirizzi da non perdere, tra collaborazioni stellate e nuove aperture
16 Giugno, 2022

Dove mangiare bene in Liguria? Quali sono i migliori ristoranti in Liguria? Fino a qualche anno fa, rispondere a queste fatidiche domande del palato esigente in vacanza, o del foodie appassionato, richiedeva lunghe riflessioni, soprattutto per chi cercava cucina creativa e ristoranti gourmet in Liguria. Oggi, però, qualcosa sta cambiando: non ci sono solo ristoranti sul mare in Liguria, ma la regione, destinazione amatissima da lombardi e piemontesi, comincia a muoversi sempre più nella direzione del fine dining, con interessanti novità all’orizzonte e importanti collaborazioni stellate. 

È finito il tempo della scarsa vivacità gastronomica della zona: il mondo della cucina d’autore si fa sempre più sentire e i ristoranti in Liguria da provare sono sempre più numerosi. Un’accelerata a questa tendenza, senza dubbio, è stata data dalla pandemia, che ha favorito il turismo di prossimità: a partire dai fratelli Cerea, sono tanti gli chef che hanno scelto questa regione per avviare nuove attività, o per programmare trasferimenti temporanei o collaborazioni. Tra i tratti distintivi di questa inedita Liguria gourmet, ecco le scelte etiche e sostenibili, il pesce povero, la forte alleanza tra ristorazione e ospitalità, ma anche nuovi protagonisti che si stanno facendo notare ai fornelli. Non mancano nomi importanti, che hanno fatto la storia della ristorazione cittadina, e che approdano in Liguria con celebri insegne: dalla Langosteria Paraggi a Giacomo Milano, appena inaugurato, con l'estate 2022, a Santa Margherita Ligure. Tra new opening, collaborazioni stellate, giovani realtà e ristoranti sul mare in Liguria, scoprite il nuovo volto fine dining della regione. 

In tema di stelle Michelin, se lo scorso anno Nove di Alassio e Impronta d'Acqua a Cavi di Lavagna sono state le due new entry liguri della "Rossa", la Guida Michelin 2022 ha premiato altri due ristoranti in Liguria, l’Orto by Jorg Giubbani di Moneglia e San Giorgio di Graziano Caccioppoli a Genova. Intanto, restano una certezza gli storici ristoranti stellati della Liguria: dal The Cook a Genova al Paolo e Barbara di Sanremo, dal ristorante Sarri di Imperia - Porto Maurizio al Ristorante Claudio a Bergeggi, sino a Il Vescovado di Noli. Senza dubbio tra i migliori ristoranti della Liguria.

Pronti a partire per il mare? Ecco i ristoranti in Liguria da non perdere.

La Terrazza dell’Hotel Splendido a Portofino

Ristoranti in Liguria: La Terrazza dell’Hotel Splendido a Portofino

Una certezza del Mar Ligure è La Terrazza dell’Hotel Splendido, a Belmond Hotel di Portofino. Qui l’executive chef Corrado Corti, da oltre vent’anni alla guida del ristorante, prende per la gola con le specialità della cucina regionale preparate con prodotti locali freschi. Qui si pranza con vista, ammirando il panorama del Golfo. 

DaV Mare allo Splendido Mare

Ristoranti in Liguria: DaV Mare allo Splendido Mare

Un'altra collaborazione di Belmond è quella con il Gruppo Da Vittorio della famiglia Cerea: lo scorso anno ha aperto DaV Mare, all’interno dello Splendido Mare, a Belmond Hotel, Portofino Belmond.  Dopo una ristrutturazione totale, ecco una nuova gestione per la terrazza affacciata sulla celebre Piazzetta di Portofino. Senza dubbio uno dei ristoranti in Liguria da provare.

In cucina, l’esperienza di Enrico e Roberto Cerea e di Paolo Rota (entrato a far parte della famiglia di Da Vittorio nel 1990, a 24 anni, oggi mentre creativa del ristorante tre stelle) si combina con la conoscenza profonda del territorio e la competenza di Roberto Villa, da vent’anni executive chef dello Splendido Mare. Tra le proposte, ecco i Paccheri alla Vittorio, mantecati a tavola davanti agli ospiti, oltre a nuove creazioni come il Risotto cremoso al pesto, gamberi ed emulsione di pomodoro e Grande fritto misto con frutta e verdura

Langosteria Paraggi

Langosteria Paraggi

Foto courtesy Langosteria Paraggi

Langosteria Paraggi è il ristorante pied-dans-l’eau del Gruppo di Enrico Buonocore. Si trova tra Portofino e Santa Margherita Ligure, affacciato sulla bellissima baia. Uno spazio che dialoga con l’ambiente circostante, con un design che rievoca atmosfere marinare. L’estate 2022 porta con sé aria di novità: stati effettuati numerosi investimenti strutturali che hanno portato al rifacimento della terrazza e al rinnovamento e ampliamento degli spazi cucina, aggiungendo all’offerta la preparazione di piatti cucinati sulla brace viva con il metodo robata. 

Prosegue la collaborazione con il Gruppo Belmond per la gestione degli storici Bagni Fiore per la seconda stagione, quest'anno in parte personalizzati da Dior. La Maison ha inaugurato anche un concept store a Paraggi, animerà le terrazze dei Bagni Fiore con un nuovo bar e spazio lounge e vestirà con eleganza lettini e ombrelloni con una versione verde dell'iconico pattern toile de Jouy.

Gazebo Restaurant del Grand Hotel Alassio

Ristoranti in Liguria: Gazebo Restaurant del Grand Hotel Alassio

Sapori raffinati con vista sul golfo alassino: cosa chiedere di più mentre cerchi i migliori ristoranti in Liguria? Il Gazebo Restaurantall'interno del Grand Hotel Alassio, con il suo design minimal e lineare, accoglie gli ospiti in una location unica, in costante dialogo con il mare. Qui lo chef Roberto Balgisi si concentra su piatti creativi in continua evoluzione, capaci si essere semplici e ricercati allo stesso tempo. "Tratto ogni ingrediente che la natura ci regala, con rispetto ed amore con l’obiettivo di comporre in ogni piatto una piccola opera d’arte": è con queste parole che lo chef apre l'intrigante menu, suddiviso in Il Preludio, Nel Mezzo, La Sostanza, Il Ricordo

Tra i piatti proposti, La ricciola marinata agli agrumi con stracciatella, pomodori confit, olive taggiasche e crumble al pistacchio, gli Gnocchi di patate con cozze, capesante, pomodorini confit e cerfoglio, l'Astice blu al mango con verdure osmotizzate e gocce di balsamico. Da non perdere gli eventi gourmet che periodicamente vengono organizzati al Grand Hotel Alassio: luglio fino a settembre, prende vita un ricco programma di cene a quattro mani, che vedono lo chef di casa impegnato in inediti duetti gastronomici con i protagonisti della cucina d'autore, ma anche serate dedicate ai fuoriclasse dei lievitati, con ospiti i grandi maestri della pizza.

Il Marin

Ristoranti in Liguria: Marin

Nel cuore del capoluogo ligure, negli spazi di Eataly, al Porto Antico di Genova, Il Marin è senza dubbio un indirizzo da non perdere, tra i migliori ristoranti in Liguria. Il ristorante prende il nome dal vento che soffia dal porto fino all’entroterra ligure e fino alle Langhe, e offre uno sguardo panoramico sul porto, sui bracci del Bigo e sulla biosfera di Renzo Piano, con l’Acquario e la Lanterna all’orizzonte. Alla regia c’è il giovane chef Marco Visciola che celebra la Liguria e il suo mare con grande sensibilità e attenzione alla sostenibilità, in linea con la filosofia del Collettivo Mediterraneo, il movimento culturale fondato dallo chef Marco Ambrosino, di cui è socio. 

La cucina di mare qui assume un alto valore etico e si declina in pesce “povero”, o in parti meno nobili del pescato, che è sempre rigorosamente locale. Per il decimo anniversario, il ristorante ha riaperto con un menu di dieci portate, rappresentativo del percorso di chef Visciola, attraverso l’evoluzione della sua filosofia ai fornelli. Ecco allora dieci piatti iconici, che hanno accompagnato nel tempo Il Marin, in un’ottica di valorizzazione del territorio e della materia prima. Perfetto per sperimentare una cucina ligure contemporanea, ritmata da vini del territorio.

Cracco Portofino

Ristoranti in Liguria: Cracco Portofino

Foto shop.carlocracco.it

Tra i ristoranti in Liguria da non perdere, sempre a Portofino, ecco il nuovo ristorante di Carlo Cracco, negli spazi dell'ex Pitosforo. Inaugurato il 2 luglio 2021, Cracco Portofino ha conquistato il cuore di tutti in poco tempo. La cucina è stata affidata al giovanissimo resident chef Mattia Pecis

Venticinquenne, lo chef ha iniziato la sua carriera nel fine dining proprio al fianco di Cracco in via Victor Hugo a Milano, proseguendo l'avventura da Cracco in Galleria, per poi trascorrere due anni alla corte del tre stelle Michelin Norbert Niederkofler a San Cassiano in Alta Badia. Cracco Portofino è senza dubbio un indirizzo fine dining da non perdere in Liguria.

Giacomo Bistrot Santa Margherita Ligure

Giacomo Bistrot Santa Margherita Ligure

Foto courtesy Giacomo Bistrot

Tra le novità 2022, c’è senza dubbio l’arrivo di Giacomo Bistrot a Santa Margherita Ligure. Giacomo Milano, il noto Gruppo di ristoranti fondato nel 1958 da Giacomo Bulleri, si espande per la prima volta in Liguria. Aprirà il 18 giugno, con un format già presente nel capoluogo lombardo, che si contraddistingue per l’atmosfera allo stesso tempo elegante e informale. Uno spazio accogliente, all’imbocco della Calata del Porto, nell’ex caserma napoleonica che per molti anni ha ospitato lo Skipper, aggiudicandosi una location unica, con tanto di chiatta pieds dans l’eau, dove si svilupperà il dehors del ristorante. 

Giacomo Santa Margherita Ligure è stato concepito come un bistrot di mare, con una carta che affiancherà alcuni signature dishes quali il tortello cacio e pepe, il gran crudo, la tartare di gamberi, lo spaghetto al pomodoro a piatti stagionali, ideato per esaltare i prodotti del territorio. Come novità assoluta ci saranno i “piattini da condivisione": una degustazione di antipasti, pensata per l’aperitivo.

Nove Ristorante ad Alassio

Ristoranti in Liguria: Nove Ristorante ad Alassio

Da non perdere, sempre ad Alassio, il Nove Ristorante, spazio gourmet che ha conquistato la stella due anni fa, segnalato con Tre Cappelli della Guida de L’Espresso. Situato all’interno dell’hotel Villa della Pergola - struttura entrata a far parte della famiglia di Relais & Châteaux - il ristorante si trova sulle prime colline di Alassio. Dopo Giorgio Servetto, dal 2022 è arrivato lo chef Giorgio Pignagnoli, forte delle precedenti esperienze stellate (dal Lume di Milano, dove è stato chef di cucina accanto a Luigi Taglienti, al Baglioni Resort di San Teodoro, dove ha conquistato una stella Michelin). Spetta a lui proseguire la narrazione di una cucina territoriale che ha molto da raccontare. 

 

Impronta d'Acqua a Cavi di Lavagna

Ristoranti in Liguria: Impronta d'Acqua

Foto facebook.com/ivanmaniago

Restiamo a guardar (anzi, ad assaporar) le stelle, ma ci spostiamo a Cavi di Lavagna, in provincia di Genova. Qui si trova il ristorante Impronta d'Acqua, un altro indirizzo stellato, incoronato dalla Guida Michelin 2021. Alla regia c'è lo chef Ivan Maniago, che riesce a coniugare il bagaglio gastronomico delle sue esperienze passate con i sapori della Riviera di Levante, concentrandosi su prodotti locali, sia di mare sia di terra, spesso poco conosciuti.

Impronta d'Acqua sorge negli spazi occupati da un vecchio ristorante, oggi completamente ristrutturati, con un concept progettuale che riflette il concept culinario: niente barriere tra sala e cucina, completamente a vista, in modo da ottenere "un ristorante trasparente per una cucina trasparente". La proposta si basa su materie prime ben selezionate, spesso scelte tra piccoli produttori della zona, con l'obiettivo di sostenere il territorio e creare una rete locale.

Marco Polo 1960

Marco Polo 1960

Foto Jacopo Salvi

Inaugura l'estate 2022 con un bel giardino sulla spiaggia e un menu ricco di novità Marco Polo 1960 a Ventimiglia. Qui, lo chef Diego Pani, terza generazione alla guida dello storico ristorante di famiglia, dal 2018 ha iniziato a trasformare la proposta, virando decisamente verso il fine dining, forte di esperienze importanti alla corte di noti chef internazionali, tra cui Guy Savoy e Alain Ducasse. Affiancato dalla sorella Marina, porta avanti il concetto di “vintage contemporaneo”. 

In menu, pochi piatti concreti e diretti, che raccontano la personalità e il percorso dello chef e del ristorante. Da non perdere il percorso Segreti di Famiglia, con le ricette tramandate di nonna, padre e figlio per tre generazioni. Tra i piatti iconici da provare, l’Orata e Foie Gras, salsa bouillabaisse e pesto alla genovese, gli Spaghetti alle alici al mortaio e burro di Francia e il Risotto 1960 al polpo e alle erbe di mia nonna Maria, il cui pesto di dieci erbe diverse è noto solamente a un membro della famiglia Pani per volta.