Cocktail Bellini con noci

Foto StockFood

Bellini Cocktail

Il Bellini è uno dei i cocktail famosi italiani che non conosce mode. Sorseggiare un Bellini cocktail è infatti una delle cose a cui, soprattutto nella stagione estiva, non si rinuncia mai. Preparare il cocktail Bellini è molto semplice e in pochi passaggi otterrete un perfetto drink da aperitivo. Ecco la ricetta passo per passo.

11 Novembre, 2020
Average: 4 (3 votes)

Tipo di Piatto

Stile Alimentare

porzioni

1

Tempo Totale

0 HR 5 MIN

ingredienti

Prosecco
10 cl
Pesca
Mezza

Step 01

Pelate la pesca ed eliminate anche la parte vicino al nocciolo.

Step 02

Schiacciate la pesca senza frullarla fino ad ottenere una purea che filtrerete in un colino a maglie strette.

Step 03

Mescolate la polpa di pesca al Prosecco con movimenti lenti per non rovinare le bollicine.

Step 04

Versate il tutto in un flûte e servite.

Come servire: bicchiere e presentazione

Il Bellini viene tradizionalmente servito in un flûte, questo per preservare appunto la sua frizzantezza. La ricetta non prevede particolari decorazioni, ma se siete amanti dei cocktail guarniti, potrete servirlo con una fettina di pesca intera.

Varianti della ricetta

Come tutte le ricette tradizionali, anche il Bellini ha le sue varianti a cominciare da quella con lo Champagne che lo trasforma nel suo cugino più raffinato che prende il nome di Bellini Royal. Lo Champagne, tuttavia, non è particolarmente indicato per valorizzare al meglio la pesca bianca veronese.

Esistono anche diverse varianti per la realizzazione del Bellini analcolico. In questo caso il Prosecco deve essere sostituito con una bibita frizzante come la soda.

Se si sostituisce la polpa di pesca con il succo di arancia si ottiene il classico Mimosa e con il succo di melograno otterrete il Tintoretto, drink più conosciuto nella zona di Venezia.

Storia e curiosità

Inventato per mezzo della creatività di Giuseppe Cipriani, il Bellini è nato all’Herry’s Bar di Venezia nel 1948. Cipriani chiamo questo cocktail Bellini in onore del pittore e della sua opera Il Giambellino che tra i suoi personaggi aveva un santo con lo stesso colore rosato di questo drink. Il Bellini cocktail divenne molto popolare a Venezia e presto anche all’Herry’s Bar di New York. La semplicità e la delicatezza di questo cocktail sono le due caratteristiche che lo rendono così raffinato e che gli hanno permesso di diventare famoso e popolare in tutto il mondo.

rob roy cocktail

Ricetta del Rob Roy, cocktail da conoscere

Ricetta successiva