Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Stracotto al vino rosso

Stracotto al vino rosso

Lo stracotto di manzo è un piatto che richiede una lunga cottura ma che sa dare soddisfazione: ecco come prepararlo con la ricetta di Fine Dining Lovers.

05 Dicembre, 2023
Average: 4.3 (3 votes)

porzioni

1

Tempo Totale

3 HR 0 MIN

ingredienti

Manzo
1 kg
Vino Rosso
1 l
Chiodi di Garofano
3
Salvia
3 foglie
Cipolle
3
Carote
1
Gambi di Sedano
1
Aglio
1 spicchio
Prezzemolo
1 ciuffo
Rosmarino
1 rametto
Alloro
1 foglia
Noce Moscata
q.b.
Olio Extravergine di Oliva
q.b.
Pepe in Grani
q.b.
Sale
q.b

Lo stracotto al vino rosso è un piatto tradizionale italiano che si distingue per la sua lunga preparazione. La ricetta prevede per prima cosa una marinatura di almeno 12 ore, fondamentale per infondere sapore e tenerezza alla carne. La lunga cottura, spesso oltre tre ore, trasforma la carne in un piatto estremamente tenero. Il tipo di vino scelto gioca infine un ruolo cruciale: un rosso corposo, ben equilibrato, con note fruttate e poco tannino, è l'ideale per esaltare i sapori senza dominarli.  

Step 01

Lavate e tagliate a rondelle carota e sedano. Sbucciate una cipolla e affettatela finemente. 

Step 02

Ponete la carne in un recipiente capiente e unite le verdure a pezzetti, le erbe aromatiche, l'aglio, i chiodi di garofano, qualche grano di pepe nero e un pizzico di noce moscata. Coprite il tutto con il vino rosso e chiudete il recipiente, lasciando marinare per circa 12 ore. 

Step 03

Trascorso il tempo di marinatura, soffriggete l'altra cipolla tagliata a fettine sottili in una pentola con un filo di olio. Scolate la carne e fatela rosolare bene da tutti i lati in padella. 

Step 04

Dopo aver rosolato la carne, aggiungete il liquido della marinatura nella stessa pentola. Portate il contenuto a ebollizione, poi riducete la temperatura abbassando  la fiamma e lasciate cuocere lentamente per altre due ore e mezza, aggiustando di sale. 

Step 05

Quando la cottura è completa, togliete la carne dalla pentola e affettatela. Filtrate la marinatura attraverso un passaverdure. Poi, riponete le fette di carne e il composto di verdure e spezie nella stessa pentola. Riscaldateli insieme per pochi minuti. Servite lo stracotto adagiandolo nei piatti e completatelo versando sopra il sugo di verdure e spezie. 

Trucchi e consigli 

È fondamentale scegliere la carne giusta per la ricetta dello stracotto al vino rosso. I tagli migliori sono quelli ricchi di grasso e tessuto connettivo, come le guance o il cappello del prete. Questi tagli, grazie alla lunga cottura a bassa temperatura, diventano teneri e succulenti. Il tessuto connettivo si trasforma in gelatina, conferendo una consistenza interessante al piatto. 

Un'accurata marinatura della carne è essenziale. Si consiglia di lasciarla marinare per almeno 12 ore, preferibilmente utilizzando un vino rosso corposo con una giusta dose di fruttato e poco tannino. L'aggiunta di verdure ed erbe aromatiche completa il profilo aromatico. Durante la cottura, è importante eliminare il vino, mantenendo verdure e aromi. 

La carne dovrebbe essere cotta coperta a fuoco bassissimo per almeno 3-4 ore fino a che non diventa morbidissima.  

La scelta del vino è molto importante. Un vino rosso corposo, non acido e dalla gradazione non eccessiva è l'ideale per evitare che il sapore del vino prevalga sugli altri ingredienti. Un vino rosso con una giusta dose di fruttato e poco tannino è preferibile per la marinatura. 

La differenza tra brasato e stracotto 

Lo stracotto, sebbene simile al brasato nel metodo di cottura lenta della carne, si distingue per la sua marinatura. La carne viene immersa in un mix di vino rosso, aceto e aromi per diverse ore o anche per tutta la notte prima della cottura. Questo passaggio rende la carne più tenera e conferisce un gusto intenso e robusto al piatto. La cottura dello stracotto avviene poi in un tegame con aromi simili a quelli del brasato. Entrambi i metodi di preparazione sono ideali per tagli di carne meno teneri, poiché la lunga cottura li rende più morbidi e gustosi. In sintesi, mentre il brasato pone l'accento sulla cottura lenta della carne rosolata in un sugo aromatico, lo stracotto si distingue per la sua marinatura intensa e prolungata che intensifica il sapore del piatto. 

Conservazione dello stracotto 

Lo stracotto al vino rosso, se non consumato subito o se avanza dopo il pasto va conservato in frigorifero, in un contenitore con coperchio, per un massimo di 5 giorni.  

In generale, è consigliabile lasciare raffreddare lo stracotto a temperatura ambiente prima di riporlo in frigorifero per evitare la formazione di condensa all'interno del contenitore. 

CERCA RICETTE

Torta di miele e noci

Torta di miele e noci

Ricetta successiva