Spinacino selvatico, Piantaggine, Rose e Carcadè

antipasti-vegani-spinacino-selvatico

Spinacino selvatico, Piantaggine, Rose e Carcadè

Se cercate nuovi antipasti vegani, mettetevi alla prova con questa ricetta di spinacino selvatico firmata dalla chef Antonia Klugmann per 'Vegetarian Chance'.

23 Giugno, 2014
Average: 5 (1 vote)

Stile Alimentare

porzioni

1

Tempo Totale

0 HR 30 MIN

ingredienti

Spinacini
6 capolini
Piantaggine
4 foglie tenere
Pimpinella
6 capolini
Rosa
500 g, profumate non trattate
Glucosio
120 g, in polvere
Miele
80 g
Acqua
200 g
Limoni
il succo di mezzo frutto
Gelespessa
Acqua di Rose
100 g, ottenuta con la pentola per la produzione di succhi di frutta
Carcadè
in polvere
Soia
1 cucchiaio
Vino Rosso
100 g, ridotto con un cucchiaio di miele fino all’ ottenimento di uno sciroppo
Miglio
50 g
Elicrisio
100 g
Liquirizia
1 cucchiaino, in polvere
Olio Exravergine di Oliva
q.b.
Sale
Maldon
Pepe

Preparazione

In acqua in ebollizione salata sbollentare lo spinacino per pochissimi istanti e raffreddarlo in acqua ghiacciata.

Sbollentare allo stesso modo la piantaggine.

Fare un’infusione in acqua con l’elicrisio.

Cucinare il miglio in quest’acqua aromatizzata.

Farlo raffreddare aperto su una placca.

Condirlo con la polvere di liquirizia, un filo di olio e un cucchiaio di soia.

Fare uno sciroppo con il glucosio, il miele, l’ acqua e mettere in infusione le rose private del bianco.

Legare quando la salsa sarà raffreddata con il gelespessa.

Nel piatto assemblare i diversi elementi: Spinacini e piantaggine prima di disporli nel piatto intingerli nel vino rosso, pimpinella, miglio, polvere di carcadè, qualche goccia di salsa di rose.

Condire il tutto con un pizzico di sale maldon e un filo di olio.

crema-yogurt-fragole

Crema di Yogurt alle Fragole

Ricetta successiva