pasta alla Norma

Foto: iStockPhoto

Pasta alla Norma, la ricetta originale

Melanzane fritte, pomodoro, basilico e ricotta salata: un condimento estivo per una pasta della tradizione siciliana. Scopri la ricetta!

21 Luglio, 2021
Average: 4.3 (3 votes)

Tipo di Piatto

Cucina

Stile Alimentare

Stagione & Occasione

porzioni

4

Tempo Totale

1 HR 0 MIN

ingredienti

Pasta
320 g, mezze maniche rigate
Ricotta Salata
150 g
Melanzane
1, grande
Pomodori
900 g, costoluti o perini
Aglio
2 spicchi
Basilico
10 foglie
Olio Extravergine di Oliva
q.b.
Sale
q.b.
Pepe
q.b.

Preparazione

Tra i sapori della Sicilia ci sono agrumi e melanzane. La ricetta della pasta alla Norma è uno dei primi piatti iconici della nostra isola più grande e racchiude nei suoi sapori tutte le sfumature mediterranee. La pasta alla Norma è il simbolo della cucina siciliana e prepararla è molto semplice se si seguono le indicazioni della ricetta originale. Gli ingredienti della pasta alla Norma sono pochi e semplici, come spesso accade per le grandi ricette. Ecco come fare!

Step 01

Per preparare la ricetta originale della pasta alla norma cominciate proprio dalla melanzana. Lavatela, asciugatela ed eliminate gli estremi. Tagliate la melanzana a fette spesse circa un centimetro e disponetele in uno scolapasta.

Step 02

Salate le melanzane e ponetevi sopra un peso (basterà una pentola piena d’acqua). Fate spurgare le melanzane per circa 20 minuti.

Step 03

Dedicatevi ora alla salsa di pomodoro. Lavate i pomodori, asciugateli ed eliminate la parte del picciolo. Tagliateli a metà e sistemateli in un tegame con l’aglio, il basilico e un filo d’olio. Regolate di sale e fate cuocere per 30 minuti a fuoco dolce.

Step 04

A questo punto, dopo aver eliminato aglio e basilico, passate i pomodori al passaverdure o frullateli in modo da ottenere una salsa corposa e densa.

Step 05

Mettete in un tegame uno spicchio d’aglio e rosolatelo in un filo d’olio. Aggiungete la passata di pomodoro e altre foglie di basilico poi lasciate cuocere per altri 30 minuti a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto.

Step 06

Sciacquate bene le fette di melanzana e strizzatele. Tagliate le melanzane a cubetti. Scaldate l’olio e quando sarà bollente friggetele fino a quando non saranno dorate.

Step 07

Scolate le melanzane su un foglio di carta assorbente da cucina e unitele alla salsa. Mescolate e spegnete il fuoco. Il vostro sugo alla norma è pronto.

Step 08

Lessate la pasta in abbondante acqua bollente salata e scolatela al dente. Condite la pasta con il sugo alla Norma e prima di servire guarnite con una grattugiata di ricotta salata e una fogliolina di basilico.

Storia e origini

La pasta alla Norma è una delle specialità culinarie del catanese che ha però conquistato le tavole di tutta l’isola e non solo. Il suo nome si deve all’opera di Bellini, La Norma a cui questo piatto fu dedicato.

Conservazione

Il sugo alla Norma si può conservare in frigorifero per 2-3 giorni, ma può essere anche congelato e scongelato all’occorrenza. Certo è che, una volta congelate, le melanzane non saranno più croccanti come appena fritte. Se dovesse avanzare, la pasta alla Norma potrà essere arricchita con Parmigiano Reggiano grattugiato e mozzarella per poi essere ripassata in forno all’interno di una teglia.

Tipi di pasta utilizzabili

Per la pasta alla Norma è indicata la pasta rigata corta. Mezze maniche, maccheroni e sedani sono perfetti. La pasta rigata aiuta a raccogliere meglio il sugo. Come ci insegna la cucina dei grandi ingredienti, anche la pasta liscia può essere perfetta, ma dovrà essere di primissima qualità e molto porosa, sicuramente di produzione artigianale.

Consigli

Ad oggi le melanzane sono ortaggi molto meno amaricanti e piccanti di un tempo, per questo potrete saltare il passaggio in cui vengono spurgate. Friggete le melanzane in abbondante olio perché altrimenti tenderanno ad assorbirlo.

CERCA RICETTE

pasta 'ncasciata al forno

Pasta 'ncasciata, la ricetta siciliana delle grandi occasioni

Ricetta successiva