José Andrés e gli altri chef spagnoli in prima linea per World Central Kitchen

José Andrés e gli altri chef spagnoli in prima linea per World Central Kitchen
08 Aprile, 2020

"Siamo molto felici di vedere crescere questo movimento di solidarietà gastronomica. In una sola settimana siamo passati da una cucina a più di cinque. Stiamo già analizzando la situazione e le necessità nei diversi territori geografici spagnoli per iniziare a lavorare dove l'aiuto è più urgente. A Madrid, abbiamo ricevuto una risposta così positiva, che per ora, abbiamo coperto le esigenze per le prossime settimane", ha detto Javier García, Segretario Generale di World Central Kitchen.

In pochissimi giorni, oltre agli chef che hanno già aderito molti altri hanno dimostrato il loro interesse con l'obiettivo di poter sostenere al massimo il prezioso lavoro di World Central Kitchen.

Il Comune di Madrid ha dato il suo contributo sposando una cucina comunale situata a Santa Eugenia per unirsi al lavoro della ONG e offrire migliaia di razioni di cibo quotidiano che continuano ad essere distribuite in città attraverso la Banca Alimentare e tante altre associazioni locali e regionali impegnate sul territorio.

Il lavoro di WCK è prezioso ovunque, in questo momento più ch emai, e sta raccogliendo consensi e fondi da ogni dove. L'ultima raccolta a favore della ONG e di Feeding America, arriva dall'attore Leonardo di Caprio che insieme a Laurene Powell Jobs, Apple e la Fondazione Ford hanno lanciato America Food Fund per garantire cibo a tutti coloro che ne hanno bisogno.

José Andrés ha commentato così la notizia: "Nei momenti di bisogno, un piatto di cibo è sia nutrimento vitale che un messaggio di speranza per la comunità, un segnale chiaro dimostra la nostra preoccupazione e il nostro impegno per migliorare le cose. Ora più che mai - per i nostri eroi in prima linea, i nostri vicini più vulnerabili, e i nostri dipendenti fuori dal lavoro del ristorante - WCK è pronta ad assicurarsi che il cibo faccia parte della soluzione."

Articolo

“Abbiamo creato libertà, non sogni”: l'avanguardia culinaria di Contraste e i nuovi progetti di Perdomo-Piras-Press

Lo chef Matias Perdomo ci racconta i nuovi format di Contraste. Dal non-menu alla non-estetica, dalla diversificazione alla standardizzazione, ecco una lezione d'autore sulla cucina contemporanea e le tre grosse novità in cantiere.
Posto del cuore

Qual è il vostro "Posto del Cuore"? Una piattaforma per aiutare i ristoranti chiusi

Articolo successivo