Cavolfiori fritti

Cavolfiori fritti

Croccanti fuori e morbidi dentro: ecco la ricetta facile dei cavolfiori fritti

26 Ottobre, 2021
Average: 4 (1 vote)

porzioni

4

ingredienti

Cavolfiori
400 g
Latte
80 ml
Farina
70 g
Uova
1
Coriandolo
Paprika
Olio per Friggere
Sale

I cavolfiori fritti sono un perfetto contorno per un secondo piatto di carne o di pesce. Facili da preparare, i cavolfiori fritti sono croccantissimi fuori e morbidi all’interno. La ricetta dei cavolfiori fritti è adatta ad uno stile di alimentazione vegano, ma è perfetta per tutti. Provate i cavolfiori fritti ad un brunch, rinfrescateli con un trito di coriandolo e insaporiteli con paprika affumicata o con le spezie che preferite. Ecco tutti i passaggi.

Step 01

Cavolfiori fritti

Foto Claudia Concas

Per preparare i cavolfiori fritti, cominciate eliminando le foglie esterne del cavolfiore. Lavate bene l’ortaggio e ricavate le cimette con un coltellino affilato. Mettete le cimette di cavolfiore in un tegame ampio e lessatele in acqua bollente leggermente salata per 10 minuti. I cavolfiori dovranno essere cotti, ma comunque consistenti. 

Step 02

Cavolfiori fritti

Foto Claudia Concas

Dedicatevi ora alla pastella per i cavolfiori fritti. Setacciate la farina in una terrina, aggiungete il latte e l’uovo. 

Step 03

Cavolfiori fritti

Foto Claudia Concas

Mescolate la pastella con una forchetta, non dovrà presentare grumi. A questo punto passate i cavolfiori dentro la pastella. 

Step 04

Cavolfiori fritti

Foto Claudia Concas

Dopo avere immerso le cimette di cavolfiore nella pastella, scolatele leggermente sui bordi della terrina e friggetele in olio di semi bollente. Quando saranno croccanti e dorati, scolate i cavolfiori con un ragno. Mettete i cavolfiori fritti su un foglio di carta per fritti per qualche istante, poi sistemateli nel piatto e conditeli con un trito grossolano di coriandolo e una spolverata di paprika. 

 

Consigli e curiosità

Il cavolfiore più comune in commercio è quello bianco, ma esistono anche la varietà verdi, viola e gialle. Il sapore non cambia, ma a guadagnarci è senza dubbio l’impiattamento. I cavolfiori sono ortaggi della stagione fredda, sono gustosi e ricchi di proprietà nutritive, ma durante la loro cottura possono rilasciare un odore pungente. Il consiglio è quello di inserire una patata nella pentola di bollitura o un bicchierino di aceto di vino bianco. Questo piccolo trucchetto vi farà apprezzare ancora di più i cavolfiori. 

Varianti

Per una versione più leggera di questa ricetta, potrete cuocere i cavolfiori in forno. Preriscaldate il forno a 180°C e infornate i cavolfiori per 25 minuti girandoli di tanto in tanto. Accompagnate i cavolfiori al forno con una maionese vegana o tradizionale. 

 

CERCA RICETTE