peperoni in padella - Fine Dining Lovers

Foto: iStock

Peperoni in padella

Cercate un contorno facile da preparare e pieno di gusto? Ecco come fare i peperoni in padella. 

03 Febbraio, 2022
Average: 4 (2 votes)

Stile Alimentare

Stagione & Occasione

porzioni

4

Tempo Totale

0 HR 30 MIN

ingredienti

Peperoni
2
Aglio
1 spicchio
Zucchero
1 cucchiaio
Aceto
½ bicchiere
Olio Extravergine di Oliva
q.b.
Prezzemolo
q.b., fresco
Sale
q.b.

Preparazione

I peperoni in padella sono un contorno veloce e facile da preparare, realizzato con pochissimi ingredienti, ma pieno di gusto. Con il loro sapore intenso, sono perfetti per aggiungere una nota agrodolce ai tuoi secondi piatti di carne o di pesce, accompagnandoli in modo appetitoso. Versatili e gustosi, possono anche essere serviti su crostini e bruschette, o essere usati per farcire un panino.

I peperoni cotti in padella possono essere serviti freddi o tiepidi, sono ideali per essere gustati in estate, la stagione in cui questi colorati ortaggi tornano sulle nostre tavole con tutta la forza del loro sapore.

Seguite i semplici step della nostra ricetta per preparare a casa questo appetitoso contorno.

Step 01

Per preparare i peperoni in padella, iniziate lavando accuratamente i peperoni. Asciugateli e tagliateli in due per eliminarne i semi. Tagliateli poi a listarelle. Pelate e tagliate lo spicchio d’aglio in due.

Step 02

Fate scaldare un filo d’olio d’oliva in una padella antiaderente. Quando l’olio è diventato ben caldo, aggiungete l’aglio e fatelo dorare.

 

Step 03

Togliete l'aglio, aggiungete i peperoni e un pizzico di sale. Mescolate e lasciate soffriggere a fuoco vivo. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere per una decina di minuti.

Step 04

Aggiungete lo zucchero e mescolate bene. Aggiungete poi l’aceto e lasciate evaporare. Abbassate la fiamma e cuocete per altri 15-20 minuti.

Step 05

Spegnete il fuoco e trasferite i peperoni in un piatto da portata. Lasciate intiepidire. Poco prima di servire, aggiungete un trito di prezzemolo fresco appena sminuzzato.
 

Curiosità e consigli

Insieme alle melanzane e ai pomodori, i peperoni sono gli ortaggi estivi per eccellenza. Sebbene sia possibile acquistarli tutto l’anno, è in estate che i peperoni andrebbero mangiati con maggiore frequenza: prima di tutto, perché sono di stagione e quindi più buoni, ma anche perché si tratta di un ingrediente ricco di acqua, di sali minerali e vitamine, tutte sostanze che aiutano il nostro organismo a lottare contro il caldo e reintegrare i liquidi.

Originario dell'America Latina, il peperone fu importato in Spagna verso la metà del XV secolo, per poi iniziare la sua diffusione in Italia e in tutta l’Europa. Si tratta di un ortaggio versatile, dal gusto intenso, dolce e leggermente piccante, che si presta alla preparazione di mille piatti diversi.

I peperoni in padella sono davvero semplici da preparare. Tuttavia, come per ogni ricetta tradizionale, ci sono piccoli accorgimenti che possono permettervi di ottenere un risultato ottimale quando li fate a casa.

Per iniziare, è bene sapere come tagliare i peperoni eliminando i semi. Ecco un trucco sempre utile da conoscere, indipendentemente dalla ricetta che si andrà a realizzare con i peperoni.

Una volta eliminati i semi, vi chiederete: con o senza pelle? La nostra ricetta non prevede l’eliminazione della pelle, ma sappiamo che non tutti amano questa parte dei peperoni, che potrebbe risultare difficile da digerire. Se desiderate, quindi, potete eliminarla prima di passare alla preparazione dei vostri peperoni in padella. Come si elimina, quindi, la pelle dei peperoni? È possibile spellare i peperoni al forno, scottandoli, al microonde… qui potrete scoprire le diverse tecniche per farlo.

Potete servire i vostri peperoni come contorno per un secondo piatto di carne o di pesce, accompagnati da un bicchiere di vino bianco fermo. In alternativa, i peperoni in padella possono anche diventare un antipasto freddo da servire in estate, o il condimento per gustosi crostini perfetti per l’aperitivo. La ricetta che vi abbiamo proposto va servita fredda o al massimo tiepida, per esaltare il gusto agrodolce dei peperoni.

Varianti

Come tutte le ricette tradizionali, anche quella dei peperoni in padella si presta a numerose varianti e può essere arricchita con altri ingredienti capaci di darle un tocco gustoso e originale.

Per un contorno dal gusto ancora più intenso, potete aggiungere dei capperi, delle olive nere snocciolate o dell’uva passa. E, perché no, se amate i sapori piccanti, potete aggiungere del peperoncino. Se invece preferite preparare un piatto più leggero e dal gusto meno forte, potete preparare questa ricetta senza aglio, dopo aver spellato i peperoni.

Conservazione

I peperoni in padella sono ancora più buoni il giorno dopo, quindi potete prepararli in anticipo, lasciarli raffreddare e servirli quando desiderate. Possono essere conservati per due o tre giorni in frigorifero, all’interno di un contenitore ermetico.

Se amate in maniera particolare i peperoni, ecco altre idee per cucinarli in modi sempre diversi e appetitosi.

CERCA RICETTE

Pane frattau - Fine Dining Lovers

Pane frattau

Ricetta successiva