Gite fuori porta gourmet: 11 ristoranti e locande per le vostre fughe primaverili

29 Aprile, 2016
Hotel Signum

Un passato da trattoria di famiglia, un presente da ristorante di altissimo profilo con camere. In cucina troverete Arcangelo Tinari e Angela Di Crescenzo e le loro rivisitazioni dei piatti regionali e dei prodotti più tipici del territorio. A Villa Maiella potrete anche pernottare, in 14 camere classiche ed essenziali che comunque non dimenticano il comfort.

Dove Località Villa Maiella 30, Guardiagrele (Chieti)

 

LOCANDA SEVERINO (Campania)


Locanda severino

Al confine fra Campania e Lucania troverete la Locanda Severino, ristorante con poche camere e la cucina di Giuseppe Misuriello. Stanze molto classiche, paesaggio bucolico, e un ristorante con Stella Michelin che propone una cucina ispirata al territorio, fra terra e mare. 

Dove Largo Re Galantuomo 11, Caggiano (Salerno)  

 

DATTILO (Calabria)
dattilo-strogolo-fuoriporta

Paesaggio suggestivo sulle vigne e la cucina della giovane e talentuosa Caterina Ceraudo, Stella Michelin che a Dattilo coniuga i sapori più forti della Calabria, addolcendoli e abbinandoli agli agrumi, creando pietanze da degustare davanti un panorama dalla bellezza inaspettata. Un paradiso mediterraneo che vale più di qualche chilometro.  Dove Azienda Agricola Ceraudo - Contrada Dattilo, Strongoli (Crotone)

 

HOTEL SIGNUM, SALINA (Sicilia)


signum salina

E se la terra ferma non fa per voi, navigate verso Salina alle Isole Eolie: l'Hotel Signum vi aspetta con una vista spettacolare e la cucina di Martina Caruso, un'altra giovane Stella Michelin. Piatti siciliani mentre si contempla il mare, cosa desiderare di più? Dove Via Scalo 15, Malfa - Salina (Isole Eolie)

 

Segui FineDiningLovers anche su Facebook
 

castello-del-nero-ristorante-la-torre

La Torre a Castello del Nero, una stella nel cuore del Chianti

Articolo successivo