Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
porcini fritti ricetta

Foto: iStock

Porcini fritti

Ecco come preparare dei funghi fritti sfiziosi e irresistibili, avvolti in una deliziosa panatura croccante.

20 Settembre, 2022
Average: 4 (2 votes)

porzioni

4

Tempo Totale

0 HR 30 MIN

ingredienti

Funghi Porcini
300 g
Uova
2
Farina
qb
Pangrattato
qb
Olio per Friggere
qb
Sale
un pizzico

Preparazione

Con l'inizio dell'autunno, i funghi porcini tornano nei boschi e sulle tavole! Tra gli innumerevoli tipi di funghi commestibili, i porcini sono sicuramente tra i più apprezzati e ricercati per il loro sapore unico e aromatico.

Versatili e golosi, questi funghi si prestano bene alla frittura. Quella dei porcini fritti è una ricetta autunnale facile da preparare e perfetta come antipasto o contorno per un secondo di carne. Avvolti in una panatura dorata, leggera e croccante, sono assolutamente irresistibili! Ecco come prepararli.

Step 01

Per iniziare, pulite i porcini. Eliminate i residui di terra dal cappello, usando uno spazzolino o un panno umido. Usate invece un coltellino affilato per pulire il gambo, raschiandolo delicatamente.

Step 02

Dopo aver pulito accuratamente i funghi, tagliateli a fette di mezzo centimetro di spessore.

Step 03

Sbattete le uova aggiungendo un pizzico di sale.

Passate i funghi prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e, per finire, nel pangrattato.

Step 04

In una padella antiaderente, fate scaldare abbondante olio per friggere. Quando sarà ben caldo, iniziate a friggere i funghi, immergendoli nell’olio qualche fetta alla volta.

Girateli dopo un paio di minuti e lasciateli cuocere fino a quando la panatura diventerà dorata.

Step 05

Scolateli su un piatto coperto di carta assorbente, usando un mestolo forato. Eliminatene l’eccesso d’olio tamponandoli con la carta assorbente, spolverate con un po’ di sale e serviteli appena cotti.

Consigli e curiosità

I funghi porcini appartengono alla famiglia delle Boletacee. Esistono molte varietà di questi deliziosi funghi, ma spesso le diverse specie sono simili e per lo più commestibili. Apprezzati per il loro sapore intenso, questi funghi presentano un grande cappello di colore marrone scuro, che può arrivare a misurare 35 cm di diametro, e un gambo più chiaro. L'autunno è la stagione ideale per gustare questi funghi che, con il loro profumo inconfondibile e la loro consistenza soda, si prestano alla preparazione di tante deliziose ricette. Quella dei porcini fritti permette di gustare al meglio la delicatezza del loro sapore.

Questa ricetta è facile e rapida da realizzare, tuttavia si consiglia di rispettare alcuni accorgimenti per ottenere un risultato ottimale: dei funghi fritti croccanti all’esterno e teneri all’interno. 

Prima di passare ai fornelli, è importante pulire accuratamente i porcini. Vi ricordiamo che, come gli altri tipi di funghi, non devono essere lavati perché, avendo una consistenza spugnosa, assorbirebbero troppa acqua. Eliminatene le tracce di terra usando un coltellino, uno spazzolino o un panno umido. Ecco tutti i nostri consigli per pulirli.

Se i funghi sono piccoli, potete tagliarli a fette verticali. Se invece sono grossi, dividete la cappella dal gambo prima di tagliarli.

Il segreto per ottenere dei funghi porcini fritti croccanti e dorati sta nella panatura. Il passaggio nella farina è essenziale perché permette di assorbire l’umidità dei funghi, quello nell’uovo e nel pangrattato crea uno schermo che crea una panatura perfetta.

Varianti

Per dei funghi fritti ancora più golosi, potete aggiungere al pangrattato delle erbe aromatiche tritate (basilico, prezzemolo, salvia, rosmarino, ecc.), del Parmigiano grattugiato e/o dell’aglio tritato. 

Per una versione dei funghi porcini fritti senza glutine, sostituite la farina con della fecola di mais o di patate.

Per dei funghi fritti light e vegani, invece, potete preparare una pastella a base di farina e acqua frizzante fredda, nella quale immergerete i funghi tagliati a fettine prima di friggerli: il risultato sarà una frittura leggera, simile alla tempura giapponese.

Conservazione

Come tutti i cibi fritti, i funghi porcini devono essere mangiati appena possibile dopo la cottura, quando sono ancora caldi e croccanti. Se desiderate, potete conservarli per un paio di giorni in frigo, all’interno di un contenitore ermetico. Prima di gustarli, scaldateli leggermente al microonde o nel forno.

Vi piacciono i porcini? Ecco altri 5 + 1 modi di cucinarli in modo goloso.

CERCA RICETTE

Scaloppine al limone

Scaloppine al limone

Ricetta successiva