Spaghetti allo scoglio

Foto: iStockPhoto

Spaghetti allo scoglio

Un primo piatto dal sapore di mare, facile da preparare e gustosissimo: scopri la ricetta di Fine Dining Lovers degli spaghetti allo scoglio.

10 Maggio, 2022
Average: 4 (2 votes)

porzioni

4

Tempo Totale

0 HR 40 MIN

ingredienti

Spaghetti
320 g
Cozze
500 g
Vongole
500 g
Scampi
8
Gamberi
8
Calamari
250 g
Aglio
3 spicchi
Pomodori Ciliegino
300 g
Vino Bianco
Mezzo bicchiere
Prezzemolo
3 ciuffi
Olio Extravergine di Oliva
q.b.
Sale
q.b.
Pepe
q.b.
Peperoncini
1 (facoltativo)

Preparazione

La pasta allo scoglio è uno dei grandi classici della cucina italiana di pesce. Come tutti i grandi classici, anche la ricetta degli spaghetti allo scoglio conoscono molte varianti. C’è chi prepara gli spaghetti allo scoglio in bianco e chi con il pomodoro, c’è chi usa il sugo allo scoglio per condire gnocchetti di patate o passatelli e chi ama gli spaghetti ai frutti di mare completamente privi di gusci e carapaci. Sulla scelta degli ingredienti e delle varianti non ci sono regole precise da seguire, ma una cosa è certa gli spaghetti allo scoglio cremosi piacciono a tutti.

Step 01

Per preparare gli spaghetti allo scoglio cominciate pulendo le cozze. Raschiate le cozze sotto acqua corrente fredda eliminando così tutte le impurità e il bisso (la barbetta laterale). Lavate bene le vongole sotto acqua fredda e poi mettetele in una bowl con acqua fredda e una manciata di sale grosso. Lasciate spurgare le vongole per circa 30 minuti, poi lavatele nuovamente e battetele contro il lavandino una ad una. Le vongole piene di sabbia si apriranno e andranno quindi scartate.

Step 02

In un’ampia padella mettete uno spicchio d’aglio e un ciuffo di prezzemolo. Aggiungete le cozze, coprite e accendete il fuoco a fiamma vivace per 4-5 minuti. Le cozze a questo punto si apriranno, gettate via quelle rimaste chiuse e sgusciate la metà delle altre. Filtrate bene il liquido di cottura con un foglio di carta assorbente da cucina.

Step 03

Pulite la padella velocemente, mettete un filo d’olio, uno spicchio d’aglio e un ciuffo di prezzemolo. Aggiungete le vongole, coprite e accendete il fuoco a fiamma vivace. Dopo qualche minuto le vongole si saranno aperte. Scartate quelle rimaste chiuse e sgusciate la metà di quelle aperte. Mettete le vongole insieme alle cozze e filtrate il liquido di cottura.

Step 04

Pulite i calamari e tagliateli ad anelli o striscioline. Eliminate la testa di gamberi e scampi e mettetele da parte. Eliminate il carapace.

Step 05

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. In una grande padella mettete uno spicchio d’aglio, un filo d’olio e lasciate rosolare velocemente. Unite le teste dei gamberi e degli scampi e lasciatele tostare bene schiacciandole con un cucchiaio in modo che rilascino tutto il loro sapore. Sfumate con il vino bianco.

Step 06

Eliminate le teste dei crostacei e aggiungete i calamari e i pomodorini. Regolate di sale e di pepe e fate cuocere per 5-6 minuti.

Step 07

Nel frattempo lessate gli spaghetti in abbondate acqua bollente salata. Scolate gli spaghetti molto al dente e saltateli nella padella con i calamari aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura. Unite gamberi e scampi, cozze e vongole e amalgamate bene il tutto.

Step 08

Prima di servire aggiungete un trito finissimo di prezzemolo fresco.

Tip & Tricks

Uno dei trucchi fondamentali per la perfetta riuscita degli spaghetti allo scoglio è la pulizia delle vongole. Trovare la sabbia nella pasta allo scoglio è infatti una delle cose più fastidiose. Importante è anche la pulizia delle cozze, operazione che richiede un po’ di tempo per togliere tutte le impurità. Tostando le teste dei crostacei otterrete un sapore ancora più intenso di mare e contrasterete la sapidità di cozze e vongole con la dolcezza di gamberi e scampi. I calamari dovranno cuocere per pochi minuti perché altrimenti tendono a diventare duri.

Come servirli

Potrete servire gli spaghetti allo scoglio in un unico grande piatto di portata e fare le porzioni direttamente a tavola. In alternativa provate ad impiattare gli spaghetti con un più elegante nido di pasta fatto con mestolo e pinze. Anche un coppapasta può aiutare ad avere un impiattamento più raffinato. Per praticità potrete sgusciare tutte le vongole e tutte le cozze, in questo modo avrete piatti meno ingombranti e risparmierete ai vostri ospiti di sporcarsi le mani.

Varianti della ricetta

Le varianti della pasta allo scoglio sono numerose. Potrete arricchirli con altri ingredienti come seppie, aragoste o astici. La variante per eccellenza è la versione in bianco, vi basterà non aggiungere i pomodorini. Per una versione più fresca provate a grattugiare la scorza di limone sulla pasta poco prima di servirla.

Conservazione

Gli spaghetti allo scoglio devono essere consumati subito, non è consigliato prepararli in anticipo e non sono adatti alla conservazione. Tuttavia potrete congelare il condimento e usarlo al momento utile.

Scoprite qui tanti modi per cucinare le cozze!

CERCA RICETTE

Nasello in padella con pomodorini e verdure

Nasello in padella

Ricetta successiva