Spaghetti Cacio, Pepe e Ricci di Mare

spaghetti-cacio-pepe-ricci-di-mare

Spaghetti Cacio, Pepe e Ricci di Mare

La ricetta più famosa dello chef Roberto Conti del ristorante Trussardi alla Scala a Milano: gli spaghetti cacio e pepe in versione gourmet con i ricci di mare.

25 Novembre, 2015
Average: 5 (1 vote)

Tipo di Piatto

Cucina

porzioni

4

ingredienti

Spaghettoro Verrigni
310 g
Pepe Nero di Sarawak
2 g
Pepe di Sichuan
2 g
Pepe Giamaicano
2 g
Pepe Bianco di Penja
2 g
Pecorino Romano
150 g
Pecorino Toscano
150 g, semistagionato
Maizena
8 g
Aglio
1 spicchio
Basilico
4
Ricci di Mare
16
Salsa di Pomodoro
2 dl
Olio Exravergine di Oliva
2 dl
Sale
Latte di Pecora
250 g

Preparazione

Prendere una casseruola e metterla sul fuoco.

Inserire 200 grammi di latte di pecora e una volta arrivati ad ebollizione legarli con i restanti 50 grammi nei quali avrete disciolto la maizena.

Una volta fuori dal fuoco inserire il pecorino romano grattugiato e lasciare in infusione per circa 10 minuti.

Frullare mediante l’ausilio di un frullatore ad immersione e tenere in caldo.

Pulire i ricci di mare e aprirli.

Stemperarli lievemente in casseruola con uno spicchio d’aglio, 4 foglie di basilico e la salsa di pomodoro.

Spostarli dal fuoco, pellicolare la pentola e lasciar riposare.

Nel frattempo portare ad ebollizione l’acquaper la cottura della pasta e salarla leggermante.

Prendere un’altra casseruola metterla sul fuoco a fiamma dolce.

Unserire il brodo di pollo e il pepe (4 tipi) in infusione.

Cuocere la pasta e una volta ultimata la suo cottura (rigorosamente al dente) scolarla e versarla nella casseruola col brodo (ovviamente avendo prima filtrato il pepe).

Aggiungere la fonduta di pecorino e saltare bene gli spaghetti finché non risultino belli lucidi e glassati.

Alla fine versare gli spaghetti nel piatto desiderato, chiudere ognuno con un piccolo cucchiaio di ricci di mare e una bella grattata di pecorino toscano e pepe nero.