Risotto Caffè, Limoni, Emincé di Coniglio e Burrata

risotto-caffe-limone

Risotto Caffè, Limoni, Emincé di Coniglio e Burrata

Carmelo Sciarrabba, dell'hotel Castello di Casiglio, propone un risotto al caffè, burrata e limoni canditi con emincé di coniglio. Da abbinare con Franciacorta.

20 Ottobre, 2015
VOTA:
Ancora nessun voto

Cucina

Stile Alimentare

porzioni

4

ingredienti

Riso Carnaroli
320 g
Burro
100 g
Caffè
50 g, Espresso
Scalogno
1
Brodo di Pollo
1 l
Parmigiano Reggiano
200 g
Sale
Pepe
Polpa di Coniglio
500 g
Olive
80 g, Taggiasche
Carote
1
Gambi di Sedano
1
Cipolle
1
Alloro
1
Zucchero
Vino Bianco
100 cl
Aceto di Vino Bianco
q.b.
Concentrato di Pomodoro
1 cucchiaio
Brodo di Coniglio
1 l, leggero

Preparazione

Pulire bene la verdura.

Tagliare per realizzare una mirepoix grossolana e far rosolare dolcemente con olio extra vergine d’oliva.

Aggiungere l’emincé di coniglio precedentemente tagliato e mescolare energicamente il tutto.

Bagnare con vino bianco e lasciar evaporare.

Aggiungere poi aceto di vino bianco, zucchero, un cucchiaio di concentrato di pomodoro e le olive.

Lasciar cuocere con una foglia d’alloro all’incirca per 80/90 minuti a fuoco dolce con l’aiuto di un coperchio.

Aggiustare di sale e pepe.

Tostare il riso con olio e scalogno.

Sfumare con vino bianco.

Aggiungere il brodo e lasciar cuocere per 15 minuti.

Aggiungere il caffè ed iniziare a mantecare con burro ed a seguire con parmigiano.

Terminata la cottura impiattare il risotto.

Al centro aggiungere l’emincé di coniglio.

Adagiare gli spumoncini di burrata attorno all’emincé e guarnire qua e la con i limoni canditi.