focaccia barese - Fine Dining Lovers

Foto: iStock

Focaccia barese

Croccante e irresistibile: scoprite la ricetta della focaccia barese, condita con pomodorini, origano, olive e olio extravergine di oliva.

18 Febbraio, 2022
Average: 4 (2 votes)

Cucina

porzioni

6

Tempo Totale

5 HR 20 MIN

ingredienti

Farina 0
250 g
Semola di Grano Duro
250 g
Lievito di Birra Fresco
8 g
Acqua
400 ml, tiepida
Sale
20 g
Miele
1 cucchiaino
Per condire
Olio Extravergine di Oliva
100 ml
Pomodori Pelati
250 g
Pomodori Ciliegino
q.b.
Origano
q.b.
Olive Nere
q.b.
Sale grosso
q.b.
Per l'emulsione
Acqua
100 g
Olio Extravergine di Oliva
50 g

Preparazione

Street food barese per eccellenza, la focaccia è una specialità del capoluogo pugliese ormai famosa in tutta Italia e oltre i confini nazionali. Camminando per le vie del centro storico di Bari è impossibile non lasciarsi tentare dal profumo irresistibile di focaccia che arriva dai panifici. Le panetterie baresi ne propongono versioni appetitose e sempre diverse, più o meno sottili e croccanti ma sempre irresistibili, da gustare passeggiando per strada o a casa di amici.

Quella della focaccia barese è una ricetta popolare realizzata a base d’ingredienti semplici e genuini (olio, farina, olive, pomodoro, origano) e viene tramandata di generazione in generazione. E' facile prepararla a casa: ecco la ricetta e i nostri consigli per ottenere una focaccia croccante e succulenta.

Step 01

Per preparare la focaccia barese, iniziate facendo sciogliere il lievito di birra in un mezzo bicchiere d’acqua tiepida.

Mettete la farina e la semola in una grande ciotola e mescolatele per bene. Create un buco al centro, versate il lievito sciolto e un cucchiaino di miele. Iniziate a mescolare con le mani, incorporandole alle polveri. Aggiungete il sale lungo i bordi della ciotola, per fare in modo che non entri subito in contatto con il lievito.

 

Step 02

Iniziate quindi a incorporare l’acqua tiepida alla preparazione, impastando con le mani in modo da incorporare perfettamente tutti gli ingredienti. Lavorate l’impasto fino a ottenere una consistenza liscia ed elastica.

Step 03

Create una palla al centro della ciotola, copritela con della pellicola per alimenti e lasciate lievitare per 4 o 5 ore, posizionandola in un luogo caldo e buio.

 

Step 04

Trascorso questo tempo, l’impasto sarà pieno di bolle e sarà raddoppiato di volume. Trasferitelo nella teglia, dopo averne cosparso il fondo con abbondante olio d’oliva. Modellate l’impasto con le mani, facendo in modo che ricopra tutta la superficie della teglia, creando delle fossette con le dita.

Step 05

Iniziate a condire la superficie dell’impasto, cospargendolo con i pomodori pelati schiacciati con le mani. Lavate, tagliate in due e aggiungete anche i pomodorini ciliegina, schiacciandoli sulla superficie dell’impasto. Aggiungete anche le olive, il sale e l’origano.

Step 06

Per finire, preparate un’emulsione con acqua e olio e aggiungetela sulla superficie della focaccia. Lasciate lievitare la focaccia ancora per un paio di ore.

Step 07

Trascorso questo tempo, fate cuocere in forno ventilato a 250°C. In un primo momento, sistemate la teglia nella parte bassa del forno per un quarto d’ora circa. 

Spostate poi la teglia su una griglia posizionata a metà del forno. Lasciate cuocere ancora per 15 minuti. Quando la superficie della focaccia risulterà ben dorata, sfornatela e posatela su un tagliere. Lasciatela intiepidire leggermente prima di servirla, calda e fragrante.
 

Consigli e varianti

Prima di diventare una specialità barese, la focaccia è nata ad Altamura, un paesino situato a pochi chilometri dal capoluogo Pugliese, come variante del tradizionale pane di grano duro. Si dice che fosse stata inventata per approfittare del calore del forno a legna appena acceso, in attesa che raggiungesse la temperatura ideale per cuocere il pane.

Come ogni ricetta tradizionale e popolare, la focaccia barese ha numerose varianti, ogni famiglia ne possiede una versione e la tramanda da decenni.

Se la focaccia barese è abbastanza semplice da preparare, come per ogni ricetta tradizionale, ci sono dei piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

Per iniziare, per ottenere una focaccia dai bordi e dalla base croccante, come quella che potete acquistare al panificio a Bari, avrete bisogno di una teglia di ferro. Ampia e resistente, questa teglia ha un’ottima capacità di condurre il calore del forno e permette di preparare delle focacce perfette. Attenzione, questa teglia non dovrà essere mai lavata dopo l’uso, ma solo pulita con della carta assorbente per eliminarne l’eccesso d’olio. Se dovesse risultare troppo sporca, al massimo potete sciacquarla ma senza mai usare del detersivo, facendo attenzione poi ad asciugarla accuratamente per evitare la formazione della ruggine.

Alcune versioni della ricetta della focaccia barese contengono le patate, un ingrediente che permette di renderne la mollica ancora più soffice e umida. Se desiderate provarla, basterà aggiungere 80 grammi di patate bollite e schiacciate alle polveri, prima di iniziare a impastare. 

Per evitare che l’impasto si attacchi alle mani, tenete una ciotola d’acqua a portata di mano: basterà immergervi le dita prima di procedere.

La scelta di un buon olio d’oliva è uno dei segreti per ottenere una focaccia irresistibile. Solo usando un prodotto di qualità e in quantità abbondante, la vostra focaccia barese avrà la croccantezza e il sapore unico che apprezziamo tanto. A Bari si dice che la focaccia deve “affogare nell’olio”!

Conservazione

La focaccia barese va mangiata appena sfornata, calda e fragrante! Tuttavia, se desiderate, potete anche mangiarla fredda, per accompagnare salumi e formaggi.

Potete conservarla per un paio di giorni, sotto una campana di vetro o nel forno spento. Se desiderate, potete scaldarla leggermente prima di gustarla, per risvegliare il suo profumo e il suo gusto.

Sai qual è la differenza tra la focaccia barese e quella ligure? Clicca qui per scoprire tutti i segreti di quest’altro tipo di focaccia, diversa ma altrettanto irresistibile.

 

 

CERCA RICETTE

bombette pugliesi

Bombette pugliesi

Ricetta successiva