Crudista

piatto crudista di sushi con tonno e riso
Crudista

Sempre più spesso si sente parlare di cucina crudista. Se sono ancora in molti a storcere il naso e a pensare che non ci possa essere una gran varietà di sapori e di ricette, sono sempre di più le persone costrette a ricredersi, vedendo l’apertura di ristoranti che propongono questo tipo di cucina e assaporando piatti crudisti deliziosi. Se vuoi lasciarti sorprendere dalla cucina crudista, di seguito tante idee e ricette da replicare tranquillamente a casa, per una cena intima o per un invito per gli amici molto particolare.

Cucina crudista: origini e significato

Se le radici della cucina crudista affondano davvero in un passato lontano, ovvero prima che l’uomo scoprisse il fuoco, sono in molti negli anni ad aver proclamato varie teorie che affermavano l’effetto benefico della dieta crudista. È comunque nel secolo scorso che il medico Maximilian Bircher-Benner – l’inventore del muesli – ha sviluppato un trattamento dietetico vero e proprio sull’assunzione dei cibi crudi, fondando nel 1987 un centro di cura ancora oggi attivo. Da qui il crudismo, conosciuto anche come raw food, si è diffuso soprattutto in America e promuove un’alimentazione sana e naturale. Ma quali sono le caratteristiche della cucina crudista? Ovviamente – è insito nel nome – non si utilizzano il fuoco o altre forme di calore per cuocere gli ingredienti, i piatti crudisti non vengono mai scaldati oltre i 42°, temperatura oltre la quale si modificherebbero le caratteristiche organolettiche dei cibi, perdendo vitamine e nutrienti. Non solo: la materia prima non deve aver subito processi industriali e non deve contenere additivi e conservanti; insomma, più si avvicina alla natura e meglio è. Sono in molti a credere che la cucina crudista sia anche vegetariana: errore! Ci sono crudisti onnivori, ovvero che mangiano anche carne e pesce, come ce ne sono altri vegetariani, vegani, addirittura melariani, cioè che mangiano solo mele. Viene da sé che quindi la cucina crudista è riuscita a diversificarsi e specializzarsi, diventando anche gourmet se l’occasione lo richiede.

Antipasti crudisti

Se organizziamo una cena con amici o colleghi e vogliamo immergerli immediatamente nel mood della cucina crudista e salutare, possiamo iniziare con antipasti crudisti. Sicuramente gli ingredienti più usati sono frutta secca e semi, ma non solo da mettere nelle ciotoline. Possiamo provare delle gustosissime barrette al cocco e semi di chia, per un’entrèè dall’energia e sapore indimenticabili. Ovviamente, ogni antipasto che si rispetti deve essere accompagnato da un drink! E allora sbizzarriamo la fantasia su centrifugati e smoothies. Se vogliamo puntare al colore per infondere allegria e sapore allora è il caso di preparare uno smoothie al pompelmo e barbabietola rossa, se invece preferiamo stupire con sapori delicati e una tendenza naturale spiccata, possiamo provare lo smoothie con frutta, verdura e aloe. Ecco qua, un antipasto crudista sano e semplice che nulla invidia alle cotture più complicate.

Primi piatti crudisti, al bando la pasta!

Saranno in molti a credere che proprio sui primi piatti crudisti caschi l’asino, invece no! Certo, vietato fare un piatto di pasta, o lasagna, o cannelloni: tutti le prime portate a cui siamo abituati a pensare immediatamente sono messi al bando, proprio perché tutte prevedono una cottura e perché comunque i rigatoni o le farfalle prevedono una certa lavorazione industriale che invece si vuole evitare. Quindi, siamo in un vicolo cieco? Assolutamente no, possiamo preparare degli spaghetti di zucchine con una salsa di pomodori secchi da far leccare i baffi. Se non amiamo particolarmente le zucchine, possiamo fare spaghetti di verdure con carote e peperoni, capaci di donare quel tocco di colore e allegria alla tavola. insomma, anche i primi piatti crudisti difendono bene la categoria del raw food!

Per finire in bellezza ecco i dolci crudisti

Sfatiamo un mito: i dessert per essere buoni non devono essere cotti in forno, esistono una serie di dolci crudisti da preparare per far leccare i baffi anche ai commensali più golosi. Per chi volesse rimanere sul classico, può pensare di preparare una torta crudista a base di datteri, carote e noci. Oltre ad essere invitante, saprà stupire con un gusto delicato e unico. I cuochi un pochino più esperti potranno avventurarsi nella cheesecake crudista, una ricetta che, oltre al non prevedere l’uso del forno, è anche vegana. Per un dolce crudista fingerfood perché non proviamo le praline al cioccolato?

Ricette crudiste facili

Se vogliamo iniziare a puntare alla cucina crudista come stile di vita o come alternativa salutare, ci sono comunque tantissime ricette crudiste facili da preparare per tutti i giorni. Ad esempio, per una colazione golosa e piena di sapore, possiamo preparare una crema spalmabile con avocado e cioccolato, per iniziare la giornata con una marcia in più. Per condire i nostri snack, possiamo utilizzare delle salse crudiste che finora non abbiamo considerato tali, come il guacamole: sono in molti ad averlo provato e non credo che qualcuno abbia dubbi sul gusto intenso del condimento! Per tenersi leggeri durante i pasti possiamo sbizzarrirci nella preparazione di insalate crudiste anche nel dessert, come l’insalata di Litchi e Pitaya.

Leggi Tutto

CERCA RICETTE