Ricetta culurgiones sardi

Foto iStock

Culurgiones sardi, la ricetta originale dell’Ogliastra

Scopri come preparare i culurgiones sardi, i ravioli di semola ripieni di patate e menta conditi con sugo di pomodoro. Una ricetta semplice, ma indimenticabile che oltre che in Sardegna puoi mangiare anche a Milano e Roma.

21 Luglio, 2020
Average: 4.7 (6 votes)

Tipo di Piatto

Cucina

Stile Alimentare

porzioni

4

Tempo Totale

1 HR 0 MIN

ingredienti

Per la sfoglia
Farina di Semola
500 g
Acqua
250 ml
Olio Extravergine di Oliva
30 ml
Sale
1 pizzico
Per il ripieno
Patate
1,5 kg
Pecorino Sardo
100 g
Olio Extravergine di Oliva
80 ml
Foglie di Menta
10
Sale
q.b.
Per il condimento
Salsa di Pomodoro
500 g
Cipolle Bianche
1 piccola
Olio Extravergine di Oliva
2 cucchiai
Sale
q.b.

Step 01

Mettete la farina in una ciotola e aggiungete l’acqua, il sale e l’olio. Impastate fino ad ottenere un composto elastico. Copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare per 30 minuti in frigorifero.

 

Step 02

Lessate le patate partendo da acqua fredda. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, fate cuocere per circa 40 minuti.

Step 03

Quando le patate saranno morbide, scolatele e pelatele ancora calde. Poi schiacciatele e mettetele in una terrina. Aggiungete il pecorino, l’olio, il sale e la menta tritata. Amalgamate bene il tutto.

Step 04

Tirate la pasta ad una sfoglia sottile e ricavate tanti dischetti di 6-8 cm di diametro.

Step 05

Al centro di ogni dischetto di pasta mettete un po’ di ripieno.

Step 06

Ripiegate i dischetti di pasta fino a formare una mezza luna, poi pizzicate la pasta fino a formare la classica forma a spiga.

Step 07

Preparate il sugo di pomodoro rosolando la cipolla tritata in olio extravergine di oliva. Quando la cipolla sarà dorata aggiungete la salsa di pomodoro. Regolate di sale e unite il basilico. Fate cuocere per 20 minuti a fuoco dolce.

Step 08

Lessate i culurgiones in acqua bollente salata per 5 minuti circa e poi uniteli al condimento. Spolverate con pecorino grattugiato e servite.

Ricette simili della cucina sarda

La Sardegna è una terra ricca di tradizioni e di specialità culinarie prelibate.

Ci sono tantissime altre varianti della ricetta dei culurgiones, che variano anche profondamente tra loro a seconda della zona dell’isola in cui ci si trova. Alcune zone non utilizzano la menta, altre utilizzano per il ripieno soltanto le patate, e altre ancora preferiscono al solo pecorino un mix di pecorino e grana per insaporire la farcia.

Tra i primi piatti della tradizione sarda è impossibile non nominare i malloreddus, anche conosciuti come gnocchetti sardi: sono un tipo di pasta dura trafilata al bronzo simili a delle piccole conchiglie, che gli isolani tradizionalmente condiscono con pomodoro e pecorino sardo stagionato.

Simili ai culurgiones per forma ma non per sapore sono le tipiche seadas: un dolce a forma di gnocco, fritto e ripieno di una deliziosa farcitura di pecorino fondente e miele d’acacia.

 

CERCA RICETTE

farro-fagioli-chips-parmigiano

Farro e fagioli con chips di Parmigiano

Ricetta successiva