Cannoli siciliani

Cannoli Siciliani

Come preparare i cannoli siciliani secondo la ricetta originale: ecco il procedimento passo passo del dessert farcito con una crema di ricotta e canditi.

21 Maggio, 2021
Average: 2.6 (7 votes)

Cucina

Stile Alimentare

porzioni

8

Tempo Totale

1 HR 50 MIN

ingredienti

Ricotta
500 g, di pecora
Cioccolato
100 g, fondente in gocce
Canditi
100 g
Zucchero
180 g
Acqua di Fiori D’Arancio
2 cucchiai
Farina
110 g
Burro
15 g
Zucchero
15 g
Marsala
40 ml
Cacao
1/2 cucchiaino, amaro
Aceto
1/2 cucchiaio
Sale
1 pizzico
Olio di Semi
per friggere
Pistacchi
granella
Zucchero
A velo

Preparazione

Cannoli siciliani, la ricetta originale spiegata passo passo

  1. Per preparare i cannoli siciliani secondo la ricetta originale, versate a fontana sul piano di lavoro la farina setacciata, ponete al centro un cucchiaio di zucchero, una presa di sale, il cacao, l’aceto, il burro e il Marsala (o il vino bianco secco) sufficiente ad ottenere una pasta consistente.
  2. Impastate il tutto e formate una palla. Avvolgetela nella pellicola per alimenti e lasciate riposare per un'ora al fresco.
  3. Per il ripieno lavorate in una terrina la ricotta passata al setaccio con l’acqua di fior d’arancio e lo zucchero. Quando il composto sarà cremoso incorporatevi il resto degli ingredienti e mettete in frigorifero per 30 minuti.
  4. Stendete la pasta (a mano o con la macchinetta) a 2 mm di spessore e con un tagliapasta di 8-10 cm di diametro ritagliate dei dischi o dei quadrati di 10 cm di lato.
  5. Avvolgete ciascuno disco di pasta su un cannello di metallo, sovrapponendo due lembi e unendoli con un albume sbattuto come di collante. Nell’avvolgere i dischi di pasta fate in modo che questi non siano troppo aderenti ai cannelli metallici in modo che i cannoli possano gonfiarsi leggermente.
  6. Friggete i cannoli siciliani in abbondante olio e, quando saranno di un bel colore dorato scuro, scolateli su carta assorbente e appena tiepidi sfilateli dai cannelli. Ripetete l’operazione fino ad esaurire la pasta.
  7. Farcite i cannoli con un cucchiaino da caffè o con una tasca da pasticcere. I cannoli vanno farciti al momento di servirli, perché altrimenti la cialda diventa morbida in quanto assorbe l’umidità del ripieno.
  8. Decorate ogni singolo cannolo con la granella di pistacchi. Infine spolverate con zucchero a velo: i vostri cannoli siciliani, preparati secondo la ricetta originale, sono pronti per essere serviti e gustati.

Un po’ di storia dei cannoli siciliani

Simbolo dell’arte dolciaria siciliana, il cannolo ha ancora una storia piuttosto incerta. Non si hanno vere e proprie testimonianze scritte, quindi la sua storia può essere soltanto ricostruita attraverso miti e racconti, i quali fanno risalire la nascita del tipico dolce a tempi assai antichi.

Secondo la leggenda, infatti, a farne cenno per primo fu addirittura Cicerone nel 70 a.C. quando, dopo un viaggio in Sicilia, descrisse “un tubo di farina ripieno di morbida crema al latte”. Molto simile al cannolo che consumiamo oggi, ma per certi versi, ancora differente.

Potrebbe essere infatti stata la dominazione araba dell’isola a cambiare le sorti del dolce, che avrebbe visto aggiungere lo zucchero al ripieno di ricotta.

Probabilmente non sapremo mai quali sono le vere origini del cannolo siciliano, e proprio per questo suo passato avvolto nel mistero, lo apprezzeremo ancora di più!

Ma il cannolo non è il solo dolce a simboleggiare l’isola: la Sicilia infatti è una terra dalla ricca tradizione dolciaria, che ha sfornato golosità come la cassata siciliana, un dolce di pan di Spagna decorato e insaporito da gustosi pezzettini di frutta candita.

Cornetti fatti in casa senza burro

Cornetti fatti in casa senza burro

Ricetta successiva