Riso

ricette riso
Riso

Il riso è considerato in un tutto il mondo un ingrediente base per le diverse cucine. Dagli anni ’60 agli anni ’90 il consumo mondiale del riso è più che raddoppiato, e rimane oltre che un ingrediente base per diete povere di calorie, anche la base perfetta per capolavori gastronomici. Sono numerosi infatti gli chef che scelgono di utilizzare questo cereale nelle loro ricette. Apparentemente semplice, in realtà per cucinare bene il riso e per non renderlo “appiccicoso”, come invece richiedono alcune ricette orientali, è necessario prima di tutto conoscerne le caratteristiche.

I diversi tipi di riso: riso carnaroli, venere, basmati e altri

In Italia esistono numerose varietà di riso, ma tra le più diffuse ci sono sicuramente il carnaroli, l’arborio e il vialone nano, che possono essere utilizzati per preparare risotti, ma anche minestre di riso in brodo e crocchette. In generale però esistono anche altre tipologie di riso, in particolare quelle orientali che sono diventate molto diffuse anche in Europa: prima tra tutti il basmati.

Partiamo quindi dal definire quali sono i diversi tipi di riso e per quali ricette vanno utilizzate.

  • L’arborio è il classico riso da risotto e ha un tempo di cottura che varia dai 16 ai 18 minuti, è perfetto per preparare ad esempio il risotto con semifreddo al basilico e trota affumicata.
  • Il baldo invece è perfetto per piatti della cucina cinese, come il riso alla cantonese, ma anche per minestre, arancini di riso e per la paella valenciana.
  • Il riso basmati è caratterizzato da chicchi lunghi e affusolati, è originario di Pakistan e India, ed è perfetto per le cotture al vapore o bollito.
  • Il carnaroli è considerato il re dei risotti ed è perfetto per i piatti della tradizione lombarda, provalo 1ad esempio per il risotto allo zafferano con arancia e midollo.
  • Il riso venere è nero, mantiene molto bene il suo volume in cottura ed è perfetto se accompagnato al pesce.
  • Se vuoi creare risotti cremosi o timballi di riso al forno, puoi utilizzare la qualità roma con i suoi chicchi grossi e arrotondati.
  • Per i tuoi piatti della cucina thailandese invece dovrai usare il riso thai jasmine, aromatizzato e perfetto per cotture al vapore o wok.
  • Il vialone nano invece è il riso da utilizzare per le minestre o sempre per risotti, meglio se a base di zucca.

Primi piatti con riso: non solo risotto

Se dici riso, non esiste solo il risotto. Una delle caratteristiche principali di questo cereale è la sua versatilità, che lo rende una base perfetta per piatti creativi e innovativi. La palla valenciana è un esempio, ma non solo: si possono fare ad esempio i pomodori ripieni di riso bollito e lenticchie o il riso fritto con verdure thai. L’importante è scegliere il tipo di cottura che si desidera, se al forno, in padella, bollito o wok, e selezionare una serie di ingredienti che valorizzano ciascuna tipologia.

Se invece non puoi fare a meno dei risotti, puoi seguire alcune ricette che superano l’idea del classico risotto ai funghi, inserendo ingredienti del tutto innovativi, come il plancton, il caffè, le lumache o il pino mugo. In questo modo stupirai tutti con i sapori, ma anche con i colori dei tuoi piatti. Vuoi puntare sulla tradizione? Con il riso al salto non sbagli mai, ma se invece vuoi utilizzarlo solo come base per dare spazio poi alla creatività, puoi preparare degli ottimi roll di riso al salto con bacon.

Ricette dal mondo: riso alla cantonese o al curry

Con il riso potresti fare il giro del mondo senza uscire mai di casa, ma come? Seguendo queste ricette semplici e decisamente gustose. Il riso alla giapponese prevede che sia un po’ appiccicoso, per poter creare più agevolmente i roll. Stupisci i tuoi ospiti portando in tavola i Niwa Roll, con tonno e caviale. Un grande classico della cucina indiana è il riso al curry, ma che in realtà può diventare un contorno gustoso e saporito per piatti a base di carne o pesce. Infine c’è il riso pilaf, tipico della Turchia, che può essere accompagnato ad intingoli e salse piccanti. Viene preparato utilizzando il riso basmati e il burro chiarificato.

Riso freddo

Il riso freddo è un must del periodo estivo, da gustare sotto l’ombrellone o durante un pic nic. Anche in questo caso però si può scatenare la fantasia e prepararlo anche nella versione vegetariana, con tonno e zucchine, con salmone, oppure alla greca o alla russa. L’insalata di riso va gustata principalmente fredda ed è molto comoda da portare anche in giro, per pranzi all’aperto.

Leggi Tutto