Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
bagna-cauda-ricetta

Bagna cauda

La bagna cauda, una ricetta tipica del Piemonte dove viene servito come piatto unico o come intingolo per le verdure di stagione: ecco spiegata la preparazione.

07 Ottobre, 2013
Average: 1 (1 vote)

Tipo di Piatto

Cucina

Stagione & Occasione

porzioni

4

Tempo Totale

0 HR 45 MIN

ingredienti

Olio Extravergine di Oliva
275 g
Acciughe
240 g, sotto sale
Cavolfiori
8 cimette
Ravanelli
8
Carote
2
Radicchio
1 cespo
Cipollotti
4, freschi
Aglio
4 teste
Latte
3 dl

Preparazione

Step 01

Sfilettare le acciughe e dissalare i filetti (se sono filetti sott'olio scolare bene l'olio che di solito non è di prima qualità), lavarli e pestarli in poltiglia in un mortaio.

Step 02

Tritare finemente l'aglio e farlo marinare per un paio d'ore nel latte: questo attenua il gusto dell'aglio e facilita la digestione, ma questo passaggio non è necessario se l'aglio è sufficientemente fresco.

Step 03

Far sciogliere l'olio e il burro in un tegame in terracotta (in mancanza smaltato), aggiungere la poltiglia d'acciughe e, a calore appena accennato, farla incorporare; unirvi il trito d'aglio ben sgocciolato dal latte e continuare la cottura, sempre a calore tenue, per una ventina di minuti mescolando di tanto in tanto.

Step 04

Nel frattempo mondare le verdure a tagliarle a piccoli pezzi, infine disporli in un vassoio e intingerli nella salsa calda.

Step 05

Sbollentare le cimette di cavolfiore per 5’ in acqua salata e scolare.

Step 06

Nel mezzo del tavolo piazzare un fornello a spirito (oppure una piastra elettrica), mettervi sopra il tegame con la bagna cauda (deve essere mantenuta ben calda durante tutto il pasto).

Step 07

Sistemare al centro del tavolo anche la terrina con le verdure.

Origini della ricetta

La bagna cauda, prelibatezza della cucina piemontese, ha origini contadine. Risalente al XVIII secolo, veniva preparata durante la stagione invernale ma è solo uno dei magnifici piatti tipici della regione. L'utilizzo di ingredienti locali come aglio, acciughe e olio d'oliva riflette la semplicità della vita rurale. Tradizionalmente servita nelle lunghe serate invernali, questa salsa calda era un modo per condividere cibo e calore, diventando un elemento essenziale nelle tradizioni culinarie della regione.

Trucchi e consigli

Per preparare una bagna cauda irresistibile, seleziona aglio fresco e olio di alta qualità. Sminuzza finemente l'aglio per una distribuzione omogenea del suo sapore intenso. Utilizza olio extravergine di oliva per un gusto ricco. Aggiungi acciughe di qualità per una nota salina e complessa. Cuoci a fuoco molto basso per evitare che l'aglio bruci, mantenendo un calore costante. Accompagna con una varietà di verdure croccanti e pane per una tavolata deliziosa.

Conservazione

Per conservare la bagna cauda, trasferiscila in un contenitore ermetico e conserva in frigorifero. Consumala entro 2-3 giorni per preservarne la freschezza e il sapore. Prima di servirla nuovamente, riscalda delicatamente a bagnomaria, mescolando per mantenere la consistenza cremosa. Evita il congelamento poiché può influire sulla consistenza e sapore dell'aglio.

CERCA RICETTE